KINGDOM – Sepulchral Psalms From The Abyss Of Torment

KINGDOM – Sepulchral Psalms From The Abyss Of Torment

 
Gruppo: Kingdom
Titolo: Sepulchral Psalms From The Abyss Of Torment
Anno: 2016
Provenienza: Polonia
Etichetta: Godz Ov War Productions
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Sepulchral Psalms
  2. Monolith Of Death
  3. Forsaken Tribe
  4. Kaplica Ducha Zgniłego
  5. Abyss Of Torment
  6. Black Rain Upon The Mountain Of Doom
  7. Whispering The Incantation Of Eternal Fire
  8. Cromlech [cover Darkthrone]
DURATA: 34:30
 

I polacchi Kingdom sono parte integrante dell'underground death metal e non da ieri: la formazione è in giro dal 2003 e ha già due album all'attivo ("Unholy Graveyard" del 2008 e "Morbid Priest Of Supreme Blasphemy" del 2013). In discografia fa registrare inoltre la presenza di un primo demo datato 2006 ("Horned God), di uno split pubblicato l'anno successivo in compagnia di Deathevokation e Mandatory ("Altar Of The Old Skulls") e di un EP ("Temple Of Death", 2011). Il 2016 è stato, invece, l'anno che li ha visti rilasciare la terza fatica su lunga distanza, "Sepulchral Psalms From The Abyss Of Torment".

Siamo di fronte a una proposta che si è sempre più annerita con la maturazione del gruppo, spiritualmente sempre più figlia di sonorità oltreoceaniche e al cui interno non è complicato riconoscere la bestialità nera e solforosa di creature quali Morbid Angel, Incantation, Vital Remains e Angelcorpse. In più di una circostanza i Polacchi si avvicinano per suono alle sonorità svedesi più oscure, attingendo dai sempiterni connazionali Vader. Inoltre sono in grado di confezionare sia brani diretti e spietati ("Sepulchral Psalms" e "Monolith Of Death"), sia episodi dagli influssi melodici sinistri ("Forsaken Tribe"), o che sprigionano una violenta epicità ("Kaplica Ducha Zgniłego").

Il disco scorre rapidamente e privo di intoppi: nella scaletta non c'è nulla che si possa definire fuori posto, né una canzone incapace di affermare con certezza che i Kingdom sanno fare il proprio mestiere. Una volta conclusasi l'ennesima buona rappresentazione di estrema e malsana cattiveria che ha per nome "Whispering The Incantation Of Eternal Fire", si esibiscono in maniera degna e non troppo distante dall'originale, eseguendo la classicissima "Cromlech" dei Darkthrone di "Soulside Journey" (1991), ciliegina sulla torta di un "Sepulchral Psalms From The Abyss Of Torment" che sprigiona attitudine old school da ogni suo singolo secondo.

Ispirato nella composizione, ben prodotto e curato anche dal punto di vista grafico, il lavoro dei Kingdom si propone al vostro stereo con la chiara volontà di disseminare nell'aria l'odore di morte, dimostrando ancora una volta quanto e come la scena polacca sia sempre pronta a offrirci delle buonissime prove death metal. Consigliati l'ascolto e l'acquisto.

 

Facebook Comments