KRYPT – Preludes To Death

 
Gruppo: Krypt
Titolo:  Preludes To Death
Anno: 2008
Provenienza:  Norvegia
Etichetta: Agonia Records
Contatti:

Sito web  Facebook

 
TRACKLIST

  1. Worthless
  2. Krypt
  3. I Am God
  4. Misfits
  5. Preludes To Death
  6. Death
  7. Jeg Hater Deg!
  8. Death Satan Black Metal
  9. Hell's Grim Tyrant
DURATA: 50:29
 

Ecco il primo album nato dai Krypt, progetto generato dalle ceneri dei norvegesi Tsjuder. Questo "Preludes To Death" è un parto dell'impegno di Nag (voce e basso negli Tsjuder) e Desecrator (vecchio batterista della stessa band) e può essere descritto come un album di black metal norvegese vecchio stile, senza fronzoli o ricerca di novità.

Stilisticamente siamo lontani dal songwriting di quel capolavoro che fu "Northern Desert Hell": il doppio pedale è quasi del tutto assente, i riff sono molto più semplici e gli assoli molto meno presenti. Per quanto riguarda i pezzi, accanto a brani molto azzeccati come "I Am God" e "Death Satan Black Metal" vi sono alcuni riempitivi che non spiccano particolarmente né per tiro né per originalità.

Se qualche fan degli Tsjuder si aspetta che i Krypt siano una sorta di "Tsjuder II" meglio che lasci perdere, perché questo gruppo è tutt'altro e non pretende in nessun modo di essere un clone della band madre.

Questo "Preludes To Death" non sarà certo l'album del millennio, ma è un lavoro sincero, dove si sente che i musicisti hanno passione per il genere suonato, pertanto chi lo acquisterà non prenderà certo una fregatura. È certo anche che non siamo davanti a un lavoro completo come era "Northern Desert Hell", ma a quanto pare nemmeno l'altra costola nata dallo scioglimento degli Tsjuder, ovvero i Tyrann, è riuscita ad arrivare agli stessi livelli raggiunti ai tempi in cui Nag e soci erano assieme. In definitiva un acquisto consigliato a chi ama il black metal nella sua forma più semplice e diretta, ma non a chi rivuole indietro gli Tsjuder.

Facebook Comments