LEGIONS OF WAR – Towards Death

 
Gruppo: Legions Of War
Titolo:  Towards Death
Anno: 2009
Provenienza:  Svezia
Etichetta: Infernö Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Soundcloud  Youtube  Reverbnation

 
TRACKLIST

  1. Deep In The Dark
  2. Master Of The War
  3. Mission To Kill
  4. Ensemble Of Fear
  5. Lamentations Through The Silence
  6. Proclamation Of War
  7. Reflections From The Past – A Soldier's Departure Pt. 1
  8. Dead Man Walking – A Soldier's Departure Pt. 2
  9. Reapers In Command
  10. The Sniper
DURATA: 39:43
 

La band svedese dei Legions Of War già dal nome fa presagire che la musica da essa composta possa essere un assalto costante e guerrafondaio ed è ciò che in effetti ci si porrà dinanzi snocciolando le dieci tracce contenute nell' album d'esordio "Towards Death" rilasciato quest'anno per Infernö Records.

I ragazzi mostrano che le basi ed influenze costituenti il loro siano ben definite (black e thrash), aggressive e rozze nella proposizione, ma che nel riffato il gusto e l'egemonia della melodia stilisticamente propria della madre patria siano presenze evidenti e possenti.

Un album che non gode di particolare ricerca tecnica o della presenza di chissà quali fronzoli lasciando spazio ad un crudo, spietato e continuo attacco sia nelle fasi più veloci, sia in brani all'interno dei quali le tempistiche tendono al cadenzato, concedendosi pochi spazi dediti al respiro spesso scanditi da assoli melodici e parti in semi-acustico.

Tracce scuoti testa come "Master Of War", "Ensemble Of Fear", "Proclamation Of War" e l'accoppiata "Reflections From the Past – A Soldier's Departure Pt.1" – "Dead Man Walking – A Soldier's Departure Pt. 2" sono ben realizzate.

Dietro il microfono la prova offerta dal cantante-chitarrista Zyklon è di spessore, è buono il suo scream-growl, dà una spinta notevole ai brani. Altrettanto gradito è l'operare solistico di Widowreaper e il lavoro del batterista C.Stalinorgel, armi che la formazione sfrutta a dovere, lasciando il compito di sorreggere e supportare le basi al basso di un Hellwind ben presente nel mix.

Non vi sono brani prettamente riempitivo, il disco è qualitativamente discreto, trovando una connessione più che sufficiente nel rapporto fra liriche ed espressione musicale, un aspetto riscontrabile in altre band dedite a tali argomenti come gli storici Bolt Thrower e gli Hail Of Bullets. I Legions Of War non sono a quei livelli, ma riescono in parte a trasferire quella sensazione di battaglia raccontata-vissuta.

"Legions Of War" è un lavoro onesto e che fa ben sperare per il futuro del gruppo, chi ama questo tipologia di tematiche legate al metal ne sarà sicuramente divertito.

Facebook Comments