LVPVS INFESTVS – Post Fata Resurgo


Informazioni
Gruppo: Lvpvs Infestvs
Anno: 2009
Etichetta: Black Shirts Records
Autore: Cupra

Tracklist:
1. Disciplina Di Odio
2. Post Fata Resvrgo
3. Un Intransigente '45
4. Tramonto Di Guerra
5. Ti Voglio Vedere Morto
6. Abisso Del Nulla
7. In Tempore Belli
8. Vsqve Ad Mortem
9. U Lupu Ulula
10. Illusione Di Realità
11. Silenzio Assoluto

DURATA 50:06

Ho nutrito uLVPVS INFESTVS - Post Fata Resurgo na profonda ammirazione per Lvpvs Infestvs sin dal primo ascolto, avvenuto quasi casualmente mesi fa. "Post Fata Resurgo", uscito nell'Aprile di quest'anno, contiene anche il demo di debutto "Usqve Ad Mortem", per un totale di cinquanta minuti di Black metal d'assalto che non disdegna inserti al limite del Death e del Thrash. Il sound di Lvpvs Infestvs è caratterizzato da una forte carica marziale e da una rabbia di fondo che si esprime come violenza e ferocia inaudita senza però sfociare nel caos. Questa direzione musicale viene interrotta ed arricchita da episodi acustici, in bilico tra il neo-classico ("Tramonto Di Guerra") e il neo-folk (nella prima parte di "Abisso Del Nulla"), carichi di nostalgia e di antico splendore, dal suono cristallino e allo stesso tempo avvolto da una patina di opacità. L'elemento del disco che più mi ha subito colpita è stato la grande varietà di dinamiche e strutture ritmiche che compongono questo lavoro: mai monotone, mai ripetitive e ricche di colpi di scena.

L'album si apre in tutta la sua carica travolgente con "Disciplina Di Odio", brano tiratissimo in cui si alternano massicci mid tempos dall'incedere pugnace: la voce di Lvpvs Infestvs, fiera e rabbiosa, urla il suo odio a 360 gradi. Da brividi l'incipit della titletrack, sinistro e avvolgente, per poi esplodere in un blast beat selvaggio e ferale: come già detto, la varietà della struttura ritmica contribuisce a creare una forte angoscia di fondo come se si fosse inseguiti da un nemico invisibile. "Un Intransigente '45" risulta una delle tracce più trascinanti e violente del lotto, contraddistinte da forti infiltrazioni Thrash e Death che innalzano un imponente muro sonoro in grado di seminare un terrore annichilente. Quasi sulla stessa linea si pone "Ti Voglio Vedere Morto", immediata e vibrante di aggressività, mentre con "Abisso Del Nulla" (aperta da uno stacco etereo e nostalgico), il sound si fa più atmosferico e gelido: la violenza viene canalizzata in forme più riflessive ed evanescenti e fortificata da sottile drammaticità di fondo.
A chiudere "Post Fata Resurgo" (le canzoni che seguono fanno parte del demo) è "In Tempore Belli", pezzo Ambient dotato di sonorità sulfuree e liturgiche, con strutture fluttuanti e dilatate che rendono quasi l'idea di una lunga veglia prima del risveglio.

Le ultime quattro tracce, come sopra precisato, fanno parte del demo "Usqve Ad Mortem", e riprendono, pur con le dovute differenze, le sensazioni e le melodie sviluppate in "Abisso Del Nulla". Fredde, crepuscolari, sfumate e quasi impalpabili, ma senza perdere mordente né le tetre ed oscure emozioni che intendono trasmettere. Rispetto a “Post Fata Resvrgo”, le sonorità del demo presentano un sound più legato al Black metal in senso classico, che sono state poi sviluppate in modo più personale a avvincente nell’ultimo lavoro di Lvpvs Infestvs.

Se amate il Black metal battagliero che non disdegna sprazzi di Thrash e Death, quest’album potrebbe farvi riscoprire quella dose di orgoglio, fierezza e combattività che restava sopita nei vostri animi.

Facebook Comments