MARTINA TOSI – My Life

MARTINA TOSI – My Life

Informazioni
Gruppo: Nowhere / In5omnia / Grimwald
Anno: 2010
Etichetta: autoprodotto
Contatti: www.myspace.com/martinasongwriting – www.facebook.com/martina.tosi1 – www.myspace.com/in5omnia – www.myspace.com/grimwaldband
Autore: M1

Tracklist
1. Nowhere – Declaration
2. Nowhere – Indelible
3. In5omnia – Paranoir
4. Grimwald – The Legend Of The Raven

DURATA: 16:03

Questo cd-r contenente quattro canzoni è tanto peculiare quanto le modalità con cui l'ho ricevuto. Un bel giorno infatti mi giunge a casa un pacchettino inaspettato, lo apro e trovo il dischetto ottico accompagnato da una breve biografia. La leggo e subito dopo penso: possibile che la mia memoria mi abbia giocato uno scherzetto e mi sia completamente dimenticato di aver parlato attraverso uno dei tanti mezzi di comunicazione digitali che uso con Martina? Dopo averla contattata ho avuto la conferma che fortunatamente io non sapevo realmente nulla di questa richiesta di recensione.

Veniamo ora alla presentazione di "My Life", si tratta di una collezione di brani di tre gruppi diversi uniti da un filo rosso rappresentato dai testi scritti da Martina, donati alle rispettive band. Il cd è aperto dai Nowhere, gruppo di Rovigo non più attivo che proponeva nu metal / crossover. Sono due i pezzi presenti, "Declaration" (del 2004) nel quale sono ravvisabili leggere somiglianze col cantato dei System Of A Down e un contrastarsi di strofe dai toni alternative con ritornelli puliti e catchy, e "Indelible" (2008) che invece si apre come una marcetta condita da cornamuse per poi aggredire l'ascoltatore con un doppio cantato voce acida e growl. La seconda formazione in scaletta sono gli In5omnia da Potenza, ancora lidi alternativi con chitarre pesanti e distorte ma l'utilizzo dell'italiano nel testo palesa una certa atmosfera rock, il titolo della traccia è "Paranoir". Infine è il turno dei black metaller Grimwald, tuttora attivi, con "The Legend Of The Raven". Black metal tradizionale dalle venature pagane è quanto ci propongono.

Passando all'analisi dei testi, l'opener è una canzone d'amore dedicata al compagno (ora marito) di Martina; "Indelible" invece ha toni più aspri infatti il tema centrale è il tradimento; "Paranoir" svela la doppia faccia di una falsa amicizia; "The Legend Of The Raven" infine è più criptica, potrebbe sembrare un passaggio oscuro tipico del black metal quando invece parla della malattia mentale. Insomma la ragazza della provincia di Trento dimostra di saper svariare sulle tematiche più varie.

Come avrete capito giudicare una prova del genere oltre ad essere impossibile, dato il numero ridotto di minuti a disposizione per ogni gruppo, è anche inutile. Quello che conta è offrire uno spazio per farsi conoscere a Martina Tosi. Nell'attesa di vederla all'opera a breve in collaborazione con Soso degli Impaled Bitch, ancora una volta come autrice dei testi.

Facebook Comments