MEGACHURCH – Megachurch

 
Gruppo: Megachurch
Titolo:  Megachurch
Anno: 2010
Provenienza:  U.S.A.
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. The Second Coming
  2. Exorcism
  3. Mission
  4. The Gay Agenda
  5. More Mormon Than Mormon
  6. Tithing
DURATA: 26:18
 

Stoner, stoner datemi ancora stoner. È dilagante il numero di band e dischi di valore che il movimento di base desertico infoltitosi con le varie influenze e innesti sulle basi classiche sta rilasciando. Ultima scoperta, almeno per il momento, sono i Megachurch, un trio strumentale proveniente da Cleveland (Ohio) con il loro debutto eponimo.

Sei tracce energiche prive del lavoro svolto dalle chitarre, sono infatti due bassi e una batteria strabordante a creare un muro sonoro esaltantemente dedito al violento scapocciare, incitato ed evocato da samples religiosi e politici che si alternano all'interno delle varie canzoni.

Un treno impazzito s'impadronisce di "Exorcism" cantilenante e travolgente all'inverosimile, i giri di basso sono striscianti e si insinuano nella testa supportati da titoli ironici e provocatori come "The Gay Agenda" e "More Mormon Than Mormon" che invitano il pensiero a modellarne un'immagine.

Quella dei Megachurch è una proposta che non conosce la staticità, si dirama in più ambiti pescandone le scelte giuste per fornire vivacità e carisma a un suono che potrebbe esser figlio di una creatura post, classica o derivante dalla follia industrialoide di certe uscite dei primi anni Novanta, facendo così scivolare velocemente e gradevolmente i ventisei e rotti minuti del disco conclusi da una stupenda "Tithing", traccia che ne esalta la parte emotiva e più dolciastra giocando con riff ampi e dissonanze atmosferiche.

"Megachurch" è un album adatto a chiunque sia affine mentalmente e di gusto alle sonorità stoner in tutte le salse, i ragazzi sembrano averlo curato sotto ogni aspetto dando vita a un lavoro che diviso fra spigolosità e intimismo riesce a trasmettere davvero tanto.

 

Facebook Comments