MIRROR OF DECEPTION – The Estuary

Gruppo:Mirror Of Deception
Titolo:The Estuary
Anno:2018
Provenienza:Germania
Etichetta:Autoprodotto
Contatti:Sito web  Facebook  Bandcamp  Spotify  Soundcloud
TRACKLIST

  1. Splinters
  2. Orphans
  3. At My Shore
  4. Magnets
  5. To Drown A King
  6. To Dust
  7. Divine
  8. Immortal
DURATA:44:58

Quando il doom ti piace così tanto che fondamentalmente non fai altro da trent’anni: questi sono i tedeschi Mirror Of Deception, un nome che ha saputo farsi dignitosamente strada col tempo fino a venire apprezzato in patria e all’estero. La formazione attuale esiste da appena quattro anni, ma il gruppo distribuisce male e accordi meravigliosamente lenti dal 1990, pur avendo sorprendentemente solo cinque dischi alle spalle, intervallati da svariati split.

The Estuary esce a otto anni di distanza da A Smouldering Fire ed è senza dubbio il lavoro di qualcuno che ha ancora le idee chiare. Si tratta di doom classico e splendidamente melodico, che dà all’ascoltatore esattamente ciò che si aspetta, senza alcuna sorpresa sgradevole o delusione. La voce pulita di Michael Siffermann, accompagnata da melodie piene di malinconia, ci racconta di esperienze personali, sogni, desideri e riflessioni di vario genere; i cori che la affiancano offrono poi a ciascun brano una parvenza di solennità quasi sacrale, oserei dire, e “Divine” ne è un ottimo esempio.

Se “Splinters” è un perfetto brano apripista, “Orphans” si rivela fra i più riusciti dell’intero disco, soprattutto grazie al supporto di un ritornello che difficilmente si dimentica. Gli accordi iniziali di “To Drown A King” catapultano per qualche secondo in “Mirror Mirror” dei conterranei Blind Guardian, chiaramente la piega presa dal pezzo è in realtà molto diversa, tuttavia si percepisce un’energia meno malinconica e più aggressiva. I sussurri iniziali e il grido quasi disperato del ritornello di “Immortal” chiudono infine quella che è un’ulteriore conferma della validità dei Mirror Of Deception nel panorama doom moderno e non solo.

Facebook Comments