NECROHERESY – Asylum

 
Gruppo: Necroheresy
Titolo: Asylum
Anno: 2017
Provenienza: Slovacchia
Etichetta: Symbol Of Domination Productions / Wings Of Destruction / Darknagar Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 

 
TRACKLIST

  1. Intro
  2. Silence Before The Storm
  3. Four Rooms Of Sanatorium
  4. Consecration
  5. Battle Of Sokolovo
  6. Mortal Addiction
  7. Blind Monk
  8. Satan My Master [cover Bathory]
  9. Asylum
  10. Portent
DURATA: 29:56
 

Vi avevamo presentato gli slovacchi Necroheresy al tempo dell'uscita mini intitolata "Divine Betrayal" (2014), un antipasto che faceva sperare in un album di debutto quantomeno piacevole. La speranza era alimentata da una proposta che guardava con devozione agli anni Ottanta e ai primissimi anni Novanta. "Asylum" è stato infine stampato nel 2017 e sin da ora mi sento di asserire che tutto sommato la band avrebbe potuto fare di più.

Il disco è composto da trenta minuti di death metal fortemente incline a dare spazio al lato primordiale e thrash della sua natura, con qualche lieve segnale di annerimento e un paio di pezzi che si fanno davvero ben ascoltare ("Battle Of Sokolovo", "Mortal Addiction", "Blind Monk" e lo strumentale che trae il nome dall'opera). D'altra parte sussistono anche un paio di situazioni non proprio indovinate, in primis la scelta di una intro atmosferica di quasi quattro minuti discreta, ma forse un tantino tirata per le lunghe. Infine la cover di "Satan My Master" dei Bathory non sposta il giudizio né in un verso né nell'altro, perciò la si potrebbe considerare superflua. Nel complesso l'opera resta soltanto sufficiente.

"Asylum" è un album di mestiere per una band esperta, tuttavia lascia un po' l'amaro in bocca. Permane la sensazione che il sei risicato in pagella stia stretto ai Necroheresy, eppure al momento più di tanto pare non riescano a dare. Promossi per il rotto della cuffia.

Facebook Comments