NECROMANCY – Hanged In Hässelby

NECROMANCY – Hanged In Hässelby

Informazioni
Gruppo: Necromancy
Titolo: Hanged In Hässelby
Anno: 2011
Provenienza: Svezia
Etichetta: Unborn Productions
Contatti: myspace.com/ritesofnecromancy
Autore: Mourning

Tracklist
1. Black Occult Magic
2. Ritual
3. Rites Of Necromancy
4. Midnight Magic
5. The Alchemist
6. Spirits Of Old Town
7. Mysticism Of The Soul

DURATA: 29:59

NECROMANCY - Hanged In Hässelby I Necromancy vedono ristampati i due demo sinora pubblicati, “Rites Of Necromancy” e “Magic Alchemy Occultism”, in unica soluzione, la tape “Hanged In Hässelby” limitata a 200 sole copie e che promette, mantenendo fede alle attese, di portare in casa vostra dell’old school sound.
Lo stile dei norvegesi, in cui militano membri ed ex di formazioni quali Lamentation e Putrid, è basato sul far rivivere le gesta di act quali Treblinka, Hellhammer, Nihilist, si ha quindi a che fare con rozzume violento e in più di una circostanza evidentemente contaminato da tempi e stile punk, tanta schiettezza, sfrontatezza a servizio di brani semplici e d’impatto che alla fine della fiera vanno a riempire trenta minuti di scapocciate adrenaliniche.
Non c’è traccia di sovraincisioni o lavori di fino, la produzione è ruvida, marcia ed è ciò che si adatta in miglior modo a una proposta priva di fronzoli e retrò come quella dei Necromancy, ascoltate a esempio quanto siano irruenti e bastardi i cambi di tempo e la maniera con la quale gli assoli entrano a far parte delle composizioni aggiungendo, come se ce ne fosse bisogno, ancora una quantità maggiore di istintività. “Hanged In Hässelby” non è materiale per tutti, è rivolto a un preciso “target” d’ascolto, coloro che fedelmente con continuità comprano e adorano musica che sia volutamente allo stato “brado” dovrebbero almeno tentare d’entrare in possesso di questa chicca. Non temete, per nostra fortuna anche in tempi nei quali la plastica avanza devastando la cultura metal vi sono band pronte a difenderne le radici, segnatevi e ricordatevi di questi Necromancy.

Facebook Comments