NEFASTORETH – In Tenebris Radiorum


Informazioni
Gruppo: Nefastoreth
Anno: 2007
Etichetta: Autoprodotto
Autore: Cupra

Tracklist
1. Ab Aeterno
2. Ancient Circles
3. Vortex
4. Pensiero Antiumano
5. Elke
6. Nel Mio Cuore
7. God’s Mummification
8. Last Battle On Earth

DURATA: 49:43

Ecco un bellNEFASTORETH - In Tenebris Radiorum 'esempio di Black metal primordiale diretto e incazzato come pochi se ne trovano in giro. "In Tenebris Radiorum", pubblicato tre anni or sono dai laziali Nefastoreth, sprigiona una forte dose d’odio con l'ausilio di dinamiche veloci, drumming sostenuto e chitarre sanguigne.
La produzione caotica amplifica l'impatto violento dei brani che si susseguono come schegge impazzite. Tra questi "Elke", in cui un'aura plumbea e abrasiva si riversa in tutta la sua nefasta potenza sull'ascoltatore; la furente "God's Mummification", in cui le vocals ruvide di Lord Demogorgon sono più rabbiose che mai. Non mancano momenti più introspettivi ma velati di inquietudine come l'incipit di "Nel Mio Cuore", tra le tracce più emozionanti dell'album per sottile vena drammatica che percorre le sue note allo stesso tempo cariche di odio. La tensione si mantiene alta per tutti i cinquanta minuti con episodi infuocati come la fosca “Last Battle On Earth” o la concitata “Vortex”. Il Raw black metal dei Nefastoreth sa essere selvaggio ma allo stesso tempo epico, con cavalcate travolgenti: tra dinamiche scarne e crudi giri di chitarra non c’è un attimo di respiro, né spazio per momenti atmosferici. Un po’ di ripetitività può essere riscontrata in fase di struttura ritmica, nonostante contribuisca a creare quella sensazione di “assalto continuo” e a stringersi in una morsa fatta d’angoscia e sofferenza.

Facebook Comments