NEVE – Fragments Of A Sad Soul

 
Gruppo: Neve
Titolo:  Fragments Of A Sad Soul
Anno: 2016
Provenienza:   Italia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Youtube

 
TRACKLIST

  1. A Sad Soul
  2. Fragments
DURATA: 9:29
 

Che negli ultimi tempi la Campania stia dimostrando di possedere una scena musicale viva e attiva è ormai cosa ben nota a noi di Aristocrazia, grazie anche (e soprattutto) al lavoro svolto da Valhalla Agency, Live To Rock, Indastria e Distrake. Quest'oggi, a riprova della vitalità della situazione locale, sono qui per dire la mia sulla prima demo rilasciata dai giovanissimi Neve. Il progetto, nato nel febbraio dello scorso anno dalla mente del mio compaesano Raffaele Ferrara, ha pubblicato questo "Fragments Of A Sad Soul" dopo pochissimi mesi di attività.

Assestandosi sotto la decina di minuti di durata e constando di appena due tracce, il lavoro dei Nostri prende le mosse in larga misura dalle sonorità di nomi del panorama Depressive Rock e Black Metal svedese come quelli dei Lifelover e dei primissimi Katatonia; insomma, la proposta non è nulla di mai sentito prima. Fatte queste premesse, quindi, non risulterà sicuramente una sorpresa l'assenza di variazioni nella ritmica, statica e ammorbante, su cui si addensano e si ammassano tastiere malsane e chitarre distorte. La voce putrescente si inserisce perfettamente nel contesto, mentre è il basso (piuttosto rotondo e dalla timbrica calda) a sagomare i brani, come si può evincere in maniera piuttosto evidente soprattutto all'interno di "Fragments".

"Fragments Of A Sad Soul" è un'opera alquanto casereccia, nella misura in cui molto (se non troppo) di frequente il missaggio e il mastering sono stati effettuati in maniera estremamente amatoriale, tanto da far sì che spesso e volentieri ciò che risulta delle sei corde non è altro che un ammasso di suono distorto difficile da apprezzare come si deve. Tuttavia, nonostante si tratti palesemente di un prodotto lo-fi, ci sono spunti melodici molto interessanti, come ad esempio le linee di tastiera nei ritornelli strumentali tra una strofa e l'altra all'interno di "A Sad Soul".

Mentre i Nostri diffondono la notizia del termine delle registrazioni del futuro EP, che in teoria dovrebbe uscire nei prossimi mesi, io mi pronuncio su questa prima prova. Ebbene, per essere un progetto lo-fi ancora agli inizi, ammetto che le idee e gli spunti ci sono: non si può certo dire che i Neve «siano intelligenti ma non si impegnino», però la forma sarebbe decisamente da rivedere. Lascio alla band i miei auguri per il futuro "Tales From The Unknown"; affido invece ai posteri l'ardua sentenza su questo "Fragments Of A Sad Soul" che, con i suoi tanti pro e contro, è senz'altro ciò che era destinato a essere: una demo.

Facebook Comments