OBITUARY – Cause Of Death

 
Gruppo: Obituary
Titolo: Cause Of Death
Anno: 1990
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Roadrunner Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Bandcamp  Reverbnation  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Infected
  2. Body Bag
  3. Chopped In Half
  4. Circle Of The Tyrants
  5. Dying
  6. Find The Arise
  7. Cause Of Death
  8. Memories Remain
  9. Turned Inside Out
DURATA: 41:05
 

Solite cose: Florida, Tampa, la fine degli anni '80 ecc. E stavolta è la Roadrunner a pubblicare una pietra miliare del Death Metal. Parliamo degli Obituary, che non fanno certo mistero delle loro origini spudoratamente Thrash. Se volete inquadrare immediatamente "Cause Of Death", pensate a un "Into The Pandemonium" dei Celtic Frost con la voce più incazzata. Sì, perché gli Obituary hanno mangiato pane, Hellhammer e Celtic Frost dalla mattina alla sera prima di sfornare i loro primi due album, che sono pesantemente debitori al sound dei maestri elvetici.

È un male questo? Nient'affatto! "Cause Of Death" è uno dei migliori album di Death Metal mai sfornato, contenente alcuni tra i riff più micidiali che possiate mai ascoltare. I fratelli Tardy sono in splendida forma: la voce è particolare e inconfondibile, molto più urlata e vicina al timbro Thrash rispetto a quella di altre band provenienti da Tampa. La batteria sforna ritmi non forsennati, ma altamente carichi di groove nella semplicità dell'esecuzione. Le chitarre fanno il loro sporco lavoro, lanciandosi in assoli azzeccati, con un timbro che ricorda fortemente i Celtic Frost. Ma dopotutto cosa potevamo aspettarci da un album che contiene la cover di "Circle Of The Tyrants", mitico pezzo dei Celtic Frost estratto dal capolavoro assoluto "To Mega Therion", così perfettamente in linea con gli altri pezzi contenuti nel disco da sembrare, a un ascoltatore disattento, parte del repertorio originale degli Obituary?

Non troverete in questo album nessun pezzo riempitivo, solo nove brani assassini che vi faranno venire voglia di ascoltare questo lavoro giorno dopo giorno, finché il cd non si sarà sciolto nel lettore. Se dovessi nominare le mie preferite, andrei senz'altro sull'apertura "Infected" e su "Dying", nelle quali spicca il tipico screaming a ululato di John. Se volete sentire una band in gran spolvero, compratevi questo "Cause Of Death", non ve ne pentirete di certo e potrete godervi un pezzo del vero Death Metal americano nel vostro stereo.

Facebook Comments