PATHOGEN – Lust Of Evil

 
Gruppo: Pathogen
Titolo:  Lust Of Evil
Anno: 2011
Provenienza:  Filippine
Etichetta: Afterlife Productions
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Sa Landas Ng Diablo
  2. Lust Of Evil
  3. Rites Of The Tyrant [cover Brain Dead]
  4. The Storm From The East [versione rough mix]
  5. Atrocity Exhibit [versione remixed/remastered]
DURATA: 26:01
 

Ve li ricordate i Pathogen? Nel 2010 abbiamo avuto occasione d'intervistare Willie Desamero, chitarrista e frontman dei filippini, e abbiamo anche recensito l'uscita del secondo album "Miscreants Of Bloodlusting Aberrations".

Da lì in poi non è che si siano fermati, tutt'altro, i quattro asiatici hanno sfornato un altro album, "Forged In The Crucible Of Death", e due demo, "Barbaric Desolation" e "Lust Of Evil", l'ultimo lavoro chiamato in causa mi è stato gentilmente inviato dalla Afterlife Productions, etichetta malese che ne ha curato il rilascio in versione cassetta. Ci tengo a precisare che questi signori hanno avuto il piacere di recapitarmelo, tenendo conto che da casa loro all'Italia si sarebbe potuto anche perdere, mentre le etichette rinomate inondano le 'zine di mp3 per recensire, bella storia vero? Torniamo ai Pathogen che è meglio.

Cinque pezzi, cinque mattonate brutali e prive di compromessi, le premesse non potevano essere che queste dato che il passato incontro con loro c'aveva già chiarito il pensiero e il modus operandi con i quali la band intenzionalmente si muove.

Suppongo che questo sia solo un assaggio del prossimo album dato che troviamo in scaletta due tracce nuove come apripista, "Sa Landas Ng Diablo" e "Lust Of Evil", e due vecchie conoscenze in chiusura, "The Storm Form The East" in una versione ancora più scarna dell'originale, già non proprio arzigogolata, e "Atrocity Exhibit" che mantiene la violenza che ne faceva un'ottima traccia d'apertura per il secondo capitolo disco. In mezzo si pone come ago della bilancia la cover di "Rites Of The Tyrant" dei malesi Brain Dead, pezzo ripreso dall'unico album pubblicato da questi nel 1992 e intitolato "From The Ecstacy".

Una cassetta ben curata anche nel settore informativo, i testi dei pezzi vengono allegati all'interno dell'artwork insieme a foto singole dei musicisti, mentre sul retro troviamo anche un'immagine dei Pathogen al completo.

"Lust Of Evil" non è un lavoro imprescindibile, dimostra però quanta passione ci mettano i filippini nel pubblicare la musica che amano portando a galla anche qualche piccolo, ma percettibile miglioramento in ambito compositivo. Non diventeranno mai dei leader del movimento, tuttavia la morte scorre nelle loro vene e questo potrebbe bastarvi per offrir loro l'ennesima chance d'ascolto.

Facebook Comments