R.I.P. SOLDIER – The True Soldiers Never Die

R.I.P. SOLDIER – The True Soldiers Never Die

 
Gruppo: R.I.P. Soldier
Titolo: The True Soldiers Never Die
Anno: 2014
Provenienza: Brasile
Etichetta: GS Productions
Contatti:

non disponibili

 
TRACKLIST

  1. Dominus Belli (MXCXIV)
  2. Atrocity
  3. Thrash Metal Force
  4. Honored In Death
  5. Bloody Nightfall
  6. The Whores Never Back
  7. Consequences Of War
  8. Thrill Kill
  9. R.I.P. Soldier
  10. Hung War Pest Death
DURATA: 36:41
 

Crossover thrash all'americana, che però arriva dal Brasile. Il gruppo dei R.I.P. Soldier — attivo per oltre un lustro con altri nomi, che però  fortunatamente non hanno mai raggiunto alcuna registrazione — ha inciso questo sconclusionato debutto a cavallo tra il 2009 e il 2010, rilasciandolo digitalmente subito dopo per poi sciogliersi definitivamente, forse una volta compreso il danno perpetrato. Alla russa GS Productions va invece il (dis)onore di aver riportato il lavoro sul mercato in edizione fisica e tangibile con un digipak limitato a cento esemplari.

Inutile perdere tempo a girarci intorno: "The True Soldiers Never Die" è un disco brutto. Confuso, povero di qualsivoglia idea o motivo di interesse e registrato col culo. L'unica parte vagamente salvabile si può trovare in qualche riff di chitarra, ma solo perché tutto il resto — dalla voce alla batteria, all'inesistente basso — è talmente terribile che qualche plettrata decente al confronto pare un brano dei Metallica degli anni '80. Salvo poi rendersi conto che, in fin dei conti, non è così.

A qualcuno poi potrà piacere l'attitudine cazzona e belligerante, basata su cliché vecchi di trent'anni, pessimi tentativi di imitare i maestri del passato e una generica ignoranza gretta, tuttavia dischi come questo sono il motivo principale per cui i metallari vengono perculati da mezzo mondo. E a ragion veduta.

Facebook Comments