REGULUS – Quadralith

 
Gruppo: Regulus
Titolo: Quadralith
Anno: 2017
Provenienza: Regno Unito
Etichetta: Off Yer Rocka Recordings
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Dominion
  2. Last Chance To Die Young
  3. Seven Tales Told
  4. Bones
  5. Heart Of Stone
  6. The Dream Reaper
  7. Poor Man's Grave
  8. Dutch
  9. Overcome
  10. Quadralith
DURATA: 51:05
 

Se non ve ne siete ancora accorti, da qualche anno è in corso un massiccio revival delle sonorità stoner-hard rock degli anni '90, con una particolare insistenza nel Regno Unito. C'è chi si è avvicinato più al versante sporco (come nel caso dei Widows), chi a quello moderno (per esempio gli OHHMS) o più semplicemente ai suoi frangenti più ignoranti (qualcuno ha detto Goblin King?). Ecco, i Regulus da Sheffield si inseriscono con forza in questo discorso, nella maniera più fedele alla linea possibile: in copertina ci sono il deserto, forse un miraggio, la formazione grossomodo aliena a quadralite del titolo.

"Quadralith" è il secondo album del quartetto, uscito a tre anni di distanza dal precedente (e autoprodotto) "Smoke", nonché il primo con il nuovo bassista Martyn Lucas-Bewick in formazione. Dal punto di vista musicale, il disco è esattamente ciò che vi aspettate: bei riffoni ("Last Chance To Die Young"), lead coinvolgenti ("Dominion"), voce roca ("Heart Of Stone"), tanto deserto e un'atmosfera molto psych ("Seven Tales Told"). Inutile fare un elenco delle maggiori influenze compositive dei Regulus, che vengono omaggiate a piè sospinto nel corso della scaletta, anche con discreta capacità.

A mio avviso, il problema principale potrebbe risiedere proprio qui: siamo davanti a un lavoro di genere molto completo, ma che sembra mancare di una propria cifra stilistica che lo possa separare dal branco. I Regulus sanno sicuramente il fatto loro e conoscono il mondo dello stoner molto bene, facendo anche passi in avanti rispetto a quanto mostrato in precedenza; tuttavia, c'è ancora spazio per crescere e arrivare, eventualmente, a fare la differenza nell'ambiente.

Dall'uscita di "Quadralith", i Regulus hanno anche scalato qualche posizione negli eventi dedicati, spesso proprio insieme agli amici Widows, fino all'importante conferma dello HRH Doom vs Stoner (con headliner del calibro di My Dying Bride, Orange Goblin e Saint Vitus). Siamo curiosi di seguire i prossimi sviluppi della carriera del quartetto britannico nei meandri dello stoner.

Facebook Comments