REPOSSESSION – Reign Over Inferno

REPOSSESSION – Reign Over Inferno

Informazioni
Gruppo: Repossession
Anno: 2009
Etichetta: Psycho Records
Autore: Mourning

Tracklist
1. Let`s Fuckin` Die
2. Deaden
3. Rain Over Inferno
4. Tasted
5. Stray Soul
6. The Wings

DURATA: 25:40

REPOSSESSION - Reign Over Inferno

Nato come prima release autoprodotta l’Ep di questa band viene rimesso a nuovo dopo aver trovato contratto con la Psycho Records.
Musicalmente ci si pone dinanzi un classico e corposo assalto death metal che non disdegna mai quella vena melodica di matrice scandinava non scomponendo la propria monolitica severità.
Ci troviamo un platter che prende spunto dagli act classici (Grave o Dismember) ma che si muove con le cadenze moderne del death melodico ma imperioso degli Amon Amarth.
Brani che sono robusti come tronchi, “Let’s Fuckin’Die” o una “Rain Over Inferno” hanno al loro interno degli attimi in cui l’apertura alla melodia fa solo da ponte al successivo e repentino scagliarsi contro l’ascoltatore così come vi è un’ anima battagliera che viene fuori da “Tasted” ed ancora più ampia la presenza del quintetto di Stoccolma come influenza principale.
Si lanciano in velocità invece con la conclusiva “The Wings” che cavalca sino ad uno stacco in cui la chitarra diventa padrona e fiera condottiera per poi di slancio ripartire con un tappeto di doppia cassa e un cadenzato pestato e variare di nuovo prima che la conclusione sia alle porte con un riff molto bello che ci accompagnerà sino ad essa.
I ragazzi hanno avuto la capacità di rimanere a tratti personali suonando un death di presa catchy come quello che ricalca lo stile degli svedesoni.
Le ritmiche e le brevi incursioni solistiche spesso più da ponte che da assolo vero e proprio sono buone ma c’è ancora da rivedere la forma canzone forse ancorata troppo sugli standard di chi li ha preceduti esclusa proprio la finale “The Wings”.
Non mi aspetto miracoli da un debut, solo della buona musica fatta con passione e suonata a dovere e in questo lavoro sta di casa.

Facebook Comments