S.L.U.G.S – Sons Of The Wicked

Informazioni
Gruppo: S.L.U.G.S.
Anno: 2009
Etichetta: Unsigned
Autore: Mourning

Tracklist
1. The Beginning…
2. Satanist’s dream
3. Messiah
4. The ballad of dead chickens
5. Bleaching human carcass
6. Rise
7. Screaming caterpillar
8. Vendetta
9. Hemorrhage
10. Sons of the wicked

DURATA: 32:58

S.L.U.G.S - Sons Of The Wicked

Vi siete rotti le palle di fotocopie degli Exodus? Avete pienamente ragione, in effetti non se ne può davvero più di gente che clona lo stile Bay Area spesso con scarsi risultati.
Un alternativa più che buona a questo filone sono gli S.L.U.G.S. che con il loro debut “Sons Of The Wicked” riproducono un sano e incazzato esempio di connubio fra il filone thrashcore newyorkese e l’appeal del sound made in Germany dei Sodom/Kreator dove la violenza e l’impatto fanno la reale differenza nei brani.
I dieci pezzi infatti scorrono che è un piacere trascinando pregni di quell’attitudine naturale di chi crea musica solo per il piacere di farlo facendosela scorrere nelle vene.
Il lotto di composizioni è ben assortito, difficile rimaner fermi con una “Satanist’s Dream” o “Bleaching Human Carcass”, così come non farsi coinvolgere da “Screaming Caterpillar” o la titletrack “Sons Of The Wicked” magari accompagnando la sessione d’esagitato headbanging con della birra a fiumi.
Il disco non ha cali evidenti e gode delle buone prove dei musicisti, due punti forti sono: la voce graffiante e gutturale di Massi calza perfettamente allo stile e il lavoro dietro le pelli di Demo (batterista anche negli Tsubo), notevole, fornisce una spinta aggiuntiva alle già più che evidenti potenzialità espresse.
Un disco che farà sicuramente piacere agli amanti dell’old school in genere, mostra una band in salute e capace d’esprimere una propria personalità, se sfrutterà a dovere le basi ben delineate di questo primo lavoro per evolversi potrà nel tempo ritagliarsi lo spazio che merita nel panorama nazionale e perchè no anche all’estero, da seguire con fiducia.

Facebook Comments