SANCTA SANCTORUM – Black Sun

 
Gruppo: Sancta Sanctorum
Titolo: Black Sun
Anno: 2011
Provenienza: Italia
Etichetta: Black Widow Records
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Black Sun [versione singolo]
  2. Rainbow Demon [cover Uriah Heep]
  3. Crash
  4. 21th Century Schizoid Man [cover King Crimson]
DURATA: 18:11
 

Steve Sylvester è un personaggio del quale per un motivo o per l'altro si è sempre parlato spesso ed egli è uno al quale piace far parlare di sé. Ora ritorna a distanza di un anno con i suoi Sancta Sanctorum, dopo il buon debutto "The Shining Darkness" quello che ci viene regalato è un assaggio, un prodotto più per i fan-collezionisti che una prospettiva su ciò che il futuro ci riserverà. Si tratta infatti di un ep, "Black Sun" contiene quattro canzoni e una traccia video.

La formazione infarcita di ex Death SS — è impossibile non nominare Thomas Hand Chaste dietro le pelli, storico batterista anche di Paul Chain, e il bassista Danny Hughes — apre le danze rivisitando la propria "Black Sun" (già contenuta nel debutto), offrendole in dono sonorità ancora più scure e avvolgenti, nelle quali presenzia la figura di Mario Di Donato, altro pezzo da novanta della scena italica con i suoi The Black.

I Sancta Sanctorum si dilettano nel riproporre storici pezzi dell'avanguardia anni Settanta: "Rainbow Demon" è degli Uriah Heep del gioiello "Demons & Wizards", mentre "21th Century Schizoid Man" degli immensi King Crimson di "In The Court Of The Crimson King", musica che andrebbe insegnata ai ragazzini nelle scuole. I Nostri apportano un tocco di misticismo affascinante, grazie al prezioso lavoro in fase di arrangiamento tastieristico di John Di Lallo e affondano nelle radici del suono sabbathiano nell'unico pezzo nuovo. "Crash", la cui composizione è stata curata a quanto sembra dal solo Chaste, si rivela efficace ed è un bellissimo omaggio a quel mondo, con uno Steve che vi si adatta in maniera particolarmente convincente.

Il video di "Black Sun" è infine un gentil dono rivolto a chi ha seguito i Sancta Sanctorum e a coloro che li seguiranno, un altro modo per approcciare questo bel brano. La band sembra davvero in forma e la confermata collaborazione con la Black Widow ha posto solide basi per un progetto sul quale si punta molto. Sapranno far meglio di "The Shining Darkness"? Attendiamo quindi fiduciosi e sino a quel momento possiamo sempre reinserirlo nello stereo, insieme a "Black Sun", come compagnia dei nostri viaggi in salsa tetro-rock.

Facebook Comments