SARDONIS – Sardonis

Informazioni
Gruppo: Sardonis
Anno: 2010
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: www.myspace.com/sardonis666
Autore: Mourning

Tracklist
1. Nero D’Avola
2. Skullcrusher AD
3. Ab Incunabulus
4. Thor
5. The Hollow
6. March Of The Masses
7. More Severe Things Await
8. The Wolf’s Lair
9. It Walks The Mountain

DURATA: 37:14

SARDONIS - Sardonis I Sardonis sono un duo belga strumentale che si cimenta in maniera fantastica con lo sludge/doom, una creatura alquanto personale quella formata da Roel e Jelle, mettono all’interno del proprio album di debutto omonimo tutto quello che un fan di entrambi i filoni può adorare.
Le nove tracce sono sorrette infatti da basi come mattoni degne degli High On Fire più ispirati, è il contorno però che rende interessante ogni singolo episodio, prendete a esempio l’opener “Nero D’Avola”, ha caratteristiche dinamiche e di colore di chitarra tendenti a roba decisamente più andante come i Colour Haze, altre volte invece decidono di colpire in maniera massiccia e allora “Skullcrusher AD” e “The Wolf’s Lair” pestano e si agitano passando da indiavolamenti improvvisamente a parti veloci e groovy nel modo più naturale incarnando in quei momenti l’animo più combattuto.
Ascoltando “Ab Incunabulus” e “The Hollow” si nota come lo stoner venga ricamato da note che guardano in direzione post metal, metti il volume più alto per una “March Of The Masses” travolgente e tecnicamente una spanna al di sopra del resto del platter, soprattutto per quanto riguarda i cambi di tempo e il numero di riff che espone, al contrario di una “Thor” tendente più a battere che far viaggiare e se ciò non bastasse ci pensa la conclusiva “It Walks The Mountain” a pagare il dazio dovuto alle divinità primordiali del genere tirando in ballo la vena sabbathiana che scorre nel sound dei Sardonis.
I due musicisti hanno realizzato un bel disco, l’unione di più stili e le atmosfere sono non piacevoli, di più, inoltre l’on air di “Sardonis”, data anche la sua non eccessiva durata (37 minuti), fa tranquillamente venir la voglia di essere ripetuto ancora una volta.
Il platter è stato rilasciato sia in versione vinile, sia in versione cd quindi amanti dello sludge/doom fatevi un bel giro sul myspace di questi ragazzi, date un ascolto e con tutta onestà vi consiglio di inserirlo nella vostra lista acquisti.
Intanto per non sbagliare, in attesa di un nuovo lavoro il qui presente lo rinfila nello stereo e se lo gode.

Facebook Comments