SEAL OF BELETH – Seal Of Beleth

SEAL OF BELETH – Seal Of Beleth

 
Gruppo: Seal Of Beleth
Titolo: Seal Of Beleth
Anno: 2015
Provenienza: Finlandia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Soundcloud  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Nightmares
  2. Statue Of Failure
  3. Black Toad
  4. Amon Unbound
DURATA: 47:30
 

Seal Of Beleth è uno di quei nomi che il nostro sito conosce decisamente bene, essendo stato più volte nostro ospite, e ora ritorna a esserlo in occasione della seconda uscita di lunga durata "Seal Of Beleth".

La formazione finnica procede a piccoli passi nella sua maturazione, la nuova creatura infatti non ci permette di riscontrare derive sonore sconosciute né soluzioni che differiscano rispetto a quanto espresso in passato, ma fa registrare l'ennesima opera di levigatura e rifinitura di un modus operandi compositivo ormai in grado di utilizzare le influenze provenienti da più ambiti del mondo Doom (classico, stoner, sludge, psichedelico e drone) e capace di conferire un'impronta definita a ogni singolo brano. Il grigiore che da sempre ammanta la proposta assume una conformazione più densa e minacciosa nel lento, profondo e perseverante incedere di "Statue Of Failure", traccia che nel suo scavare approfitta anche delle intromissioni melodiche per ammorbidire l'inevitabile caduta, mentre fa sì che affiorino i toni più epici e minacciosi all'interno di "Black Toad", dall'andazzo austero, massiccio e ossessivo. Bastano questi due episodi per esprimere la quantità di varianti atmosferiche e sonore che il gruppo è in grado di destinare al nostro udito.

"Seal Of Beleth" attesta il buonissimo stato di forma di cui gode un gruppo il cui cammino inequivocabilmente conduce in territori affidati alle lunghe e imprevedibili trame del destino, nei quali non vi è spazio per la luce e i cromatismi accesi. È un disco che si fa valere, allungando la serie di lavori ben riusciti a firma del trio e ciò accade anche grazie al sostegno di una produzione nuovamente indovinata, sporca quel tanto che basta a rendere l'ambientazione ruvida e scontrosa. I Seal Of Beleth hanno mantenuto integra e incorrotta sia la natura che la personalità conferita al progetto, rappresentando un porto nel quale poter approdare sicuri, al riparo da spiacevoli sorprese, dandoci la possibilità di condividere ancora una volta il nostro tempo in compagnia di musica che varrebbe la pena di possedere in originale.

Facebook Comments