SEEDS OF MARY – Choose Your Lie

SEEDS OF MARY – Choose Your Lie

 
Gruppo: Seeds Of Mary
Titolo: Choose Your Lie
Anno: 2015
Provenienza: Francia
Etichetta: Secret Place Studio
Contatti:

Facebook  Soundcloud  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Under My Bed
  2. Crash
  3. Choose Your Lie
  4. Killing Monsters
  5. Freakshow
  6. Burn
  7. Epicurean Garden
  8. God And A Gun
  9. Damaged Young Thing
  10. King Without A Sun
  11. Killing Monsters [versione acustica]
DURATA: 59:36
 

Abbiamo già visto come il rock alternativo americano degli anni '90 (Alice in Chains e Soundgarden sono spesso i nomi più evidenti) abbia influenzato schiere di musicisti in Europa anche in tempi piuttosto recenti, basti pensare agli italiani Concetto Etico, agli spagnoli Quaoar, o ai polacchi PurpleHaze Ensemble. I Seeds Of Mary arrivano da Bordeaux, Francia, avevano già esordito ufficialmente nel 2013 con un disco chiamato appunto "Seeds Of Mary" e — soprattutto — hanno molto chiaro ciò che vogliono mettere in musica: il dubbio nei confronti di tutto, soprattutto delle storie troppo belle.

Fin dalla copertina, "Choose Your Lie" mette alla berlina tutti i maggiori sistemi ideologici e religiosi (rappresentati dai loro simboli) e — sebbene la grafica interna del libretto ricordi moltissimo lo stile del Marilyn Manson di "Holy Wood" (sia visivamente che come contenuti) — il principale riferimento musicale resta abbastanza chiaramente la creatura di Jerry Cantrell e soci. Tra le altre cose, la band di Seattle fu anche omaggiata con una cover di "Them Bones" attualmente scaricabile dalla pagina Bandcamp.  

Preparatevi a circa un'ora di rock alternativo di ottima fattura, che amerete soprattutto se la succitata scena per voi significa ancora qualcosa. Il riffing tagliente e memorabile di Julien e Tom che spicca in "Crash" e "Freakshow" è uno dei marchi di fabbrica del quintetto, che fa anche un ottimo uso delle backing vocals a supporto di Jeremy Dourneau. Il mio personale highlight del disco è "Killing Monsters", che avrebbe potuto benissimo essere un brano uscito nel 1993 dalle menti di una qualsiasi band di Seattle, e che aveva anche fatto da singolo di lancio prima dell'uscita del disco lo scorso anno. L'album si chiude con la ballata sludgy "King Without A Sun" con tanto di coda strumentale, prima di riproporre "Killing Monsters" in versione acustica come (notevole) traccia bonus.

In definitiva, "Choose Your Lie" è un signor disco di rock alternativo che accontenterà chi cerca questo tipo di sonorità. I Seeds Of Mary hanno fatto un grandissimo lavoro insieme al Secret Place Studio di Bordeaux, con ottimi passi avanti rispetto all'esordio, speriamo di vederli presto dal vivo anche in Italia.

Facebook Comments