SEKHMET – Spiritual Eclipse

SEKHMET – Spiritual Eclipse

 
Gruppo: Sekhmet
Titolo: Spiritual Eclipse
Anno: 2016
Provenienza: Repubblica Ceca
Etichetta: Werewolf Productions
Contatti:

Sito web  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Eclipse
  2. Religious Infection
  3. The Greatest Deception
  4. Enforced Discipline
  5. Die For Your God
  6. Fanatical Worship
  7. The Doctrine Falls
  8. Death Is The Law
  9. Funeral Bitch [cover Marduk]
DURATA: 48:32
 

Il buon vino invecchiando migliora: un'affermazione tranquillamente accostabile a quanto accade ai Sekhmet. La formazione ceca ha rilasciato il quinto sigillo discografico nel mese di ottobre del 2016, onorando le speranze di ascoltare l'ennesima opera riuscita con "Spiritual Eclipse". Del resto, slanciandomi positivamente ma neanche più di tanto, posso certamente affermare che questi signori sinora non hanno sbagliato alcun disco.

È vero che anche stavolta ci si trova dinanzi a un lavoro che percorre un sentiero già battuto, ma come avvenuto in passato la prestazione della band è dotata di ruvidità, un buon comparto melodico, dissonanze piazzate a dovere, inserzioni solistiche affascinanti (per esempio in "Death Is The Law") e un assetto tagliente tutt'altro che semplicistico nello sviluppo, in grado di esaltarne sia il lato belluino che quello atmosferico; in quest'ultimo ci mette lo zampino Agares dietro al microfono, affidandosi volentieri alle esecuzione di linee dal gusto ortodosso-ritualistico saggiamente supportate dalle seconde voci di Lord Set e Warlord. Entrambi gli scenari vengono malignamenti inclusi in episodi come "Religious Infection", "Die For Your God", "Fanatical Worship" e "Death Is The Law". Citare questi quattro brani non vuol dire però che i rimanenti siano di livello minore, la scaletta — almeno per il sottoscritto — presenta infatti alcuni dei suoi momenti migliori e di maggiore attrattiva in "The Greatest Deception" e "The Doctrine Falls", confermando di non possedere difetti.

Non ritengo sia un male il fatto che i Cechi si siano maggiormente avvicinati alle sonorità e alle scelte di produzione dei connazionali Inferno e degli inossidabili Marduk, rimanendone piacevolmente infettati, tenete a esempio in considerazione il valore e la riconoscibilità del basso che li accomuna con gli Svedesi; inoltre non credo si tratti solo di una casualità che in chiusura appaia la cover di "Funeral Bitch" da "La Grand Danse Macabre" (2003). A ogni modo, ciò non toglie ai Sekhmet l'innegabile e riconoscibile capacità di conferire alle tracce una propria sezione di DNA e di far trapelare quella devozione al genere talmente sincera da rappresentare più un'arma da sfruttare che un peccato da eliminare.

"Spiritual Eclipse" è l'album più espressivo e rifinito dei Sekhemt, un lavoro composto e prodotto con riverenza e passione nei confronti di un mondo che letteralmente scorre nelle vene della formazione. La proposta di Set e soci, pubblicata anche in versione vinilica grazie alla sempre attenta Immortal Frost Productions, si allinea qualitativamente alle belle e nere prestazioni provenienti dalla loro terra, realizzate nel corso degli anni dai già tirati in ballo Inferno, dai Master's Hammer, dai Maniac Butcher e dai più recenti Cult Of Fire. In conclusione, se la vostra voglia di black metal persiste nel farvi esplorare quella scena, potrete sempre fare sicuro affidamento su di loro.

Facebook Comments