SENTINEL BEAST – Dephts Of Death

 
Gruppo: Sentinel Beast
Titolo:  Depths Of Death
Anno: 1986
Provenienza:  U.S.A.
Etichetta: Metal Blade Records
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Depths Of Death
  2. Mourir
  3. Dogs Of War
  4. Corpse
  5. Evil Is The Night
  6. Sentinel Beast
  7. Revenge
  8. The Keeper
  9. Phantom Of The Opera [cover Iron Maideni]
DURATA: 34:30
 

Ascoltare Barry Fischel e soci è un piacere, uno di quelli che ti passi quando con gli anni ti rendi conto che dischi che avevano realmente qualcosa da dire erano stati obliati da miriadi di uscite inutili o dal dimenticatoio in cui spesso cadono le cosidette band minori. I Sentinel Beast sono una di quelle perle misconosciute ai più che con una sola uscita riuscirono a farmi innamorare.

La formazione californiana suonava un solido power/thrash che trovava spunto finale nella voce della bella e brava Debbie Gunn, dotata di una timbrica particolare che caratterizzava i brani come poche possono vantare.

Un album che ha come punti forti un riffato ispirato e degli assoli solidi come mattoni e che nella sua semplicità riesce a sprigionare una carica devastante. Brani come "Mourir", "Corpse", "Revenge" o "Sentinel Beast", traccia con la quale la formazione dimostra appieno tutto il potenziale in proprio possesso, e il lusso di concludere l'opera con una cover fra le migliori che abbia mai ascoltato di "Phantom Of The Opera" dei Maiden riescono a far godere l'ascoltatore dandogli una bella scossa.

Correva il 1986 e si sente, la genuinità e il fervore che si possono riscontrare nei lavori di tali anni adesso sono solo un sogno che si reincarna quando fra le mani vi capita uno di questi esempi di puro metal. Il fattore che penalizzò il disco fu probabilmente la produzione sin troppo cruda e poco curata, incapace di dare il giusto spessore e la risonanza dovuta ad una serie di canzoni che, pur gambizzate da questo difetto, rimangono di gran lunga superiori a tanto di quello che molti si ostinano a produrre oggi, ricalcandone magari inconsapevolmente stile e forma. Non mancate l'occasione di far vostro questo gioiellino.

Facebook Comments