SHEOL – Painting Black On The Sun

SHEOL – Painting Black On The Sun

 
Gruppo: Sheol
Titolo:  Painting Black On The Sun
Anno: 2007
Provenienza:  Italia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Twitter  Google Plus  Soundcloud  Youtube  Reverbnation

 
TRACKLIST

  1.  Dreams Away Pt.1
  2. Taste Of Death
  3. Painting Black On The Sun
  4. In Love With A Knife 
DURATA: 17:51
 

La formazione laziale degli Sheol (è facile intuire da dove abbiano preso l'ispirazione per il monicker, Naglfar vi dice qualcosa?) ha finora prodotto solo un demo nel 2007, "Painting Black On The Sun", un primo lavoro non propriamente maturo, ma che fa intravedere che di potenzialità ce ne sono e non poche.

È un black-death aggressivo che fa della melodia una delle chiavi fondamentali del suono, le divagazioni infatti che rimandano alle lande svedesi sono costanti e ben orchestrate anche se ancora prive di una personlità che le renda pienamente efficaci e spesse.

I quasi diciotto minuti del demo si lasciano ascoltare più che piacevolmente, concentrati in tre dei quattro brani che formano la scaletta dato che "Dreams Away Pt.1" è una breve intro di appena una quarantina di secondi. I pezzi più riusciti sono la traccia eponima e la conclusiva "In Love With A Knife", in tali episodi gli Sheol mettono in mostra una discreta preparazione tecnica, esaltando anche un aspetto emozionale quasi gotico nella seconda che ne avvalora la qualità.

C'è sicuramente da lavorare soprattutto per quanto riguarda la struttura delle linee vocali che devono spingere di più, osare in tal senso e la batteria, per quanto nel suo lavoro renda non troppo bene, cercando soluzioni meno standard convoglierebbe al meglio la spinta del riffing già più che discreto.

Infine più che degna la produzione che non crea ostacoli all'ascolto, anzi nel suo esser non perfetta ma pulita quanto basta permette una buona resa delle tracce.

"Painting Black On The Sun" è una buona demo, una base da cui costruire il proprio suono guardando oltre. Attendendo nuove notizie dalla band vi consiglio di assaggiare la loro musica.

Facebook Comments