SIDERIS NOCTEM – Wait Till The Time Is R.I.P.

Informazioni
Gruppo: Sideris Noctem
Anno: 2010
Etichetta: BadMoodMan Music
Contatti: www.myspace.com/siderisnoctem
Autore: Mourning

Tracklist
1. First Day (Intro)
2. Wait Till The Time Is R.I.P.
3. Binary
4. Behind The Mirror Of The Winter’s Fall
5. Time Comes To The End
6. Moonlight Snakes
7. Without God
8. Потерявшиеся в обломках прошлог&
9. Last Day (Outro)

DURATA: 50:59

SIDERIS NOCTEM - Wait Till The Time Is R.I.P. Ci sono band che forse per non rischiare evitano di osare a priori, gli ucraini Sideris Noctem sembrano appartenere a tale schiera. Emuli di act più conosciuti e di rilievo quali My Dying Bride, Tristania e Draconian a otto anni dal rilascio del demo "The Path To Novel Phenomenon" hanno realizzato il debutto ufficiale: "Wait Till The Time Is R.I.P.".
L'unico aggettivo che mi viene in mente dopo vari ascolti del suddetto è canonico, non esce mai da schemi prestabiliti, non prova mai a variare una formula che è stantia basandosi su costruzioni elementari che assegnano il compito alle melodie, peraltro più che discrete, di ricoprire il ruolo fondamentale, poteva risultare indovinata come scelta se il complesso non risultasse come un già sentito più e più volte.
L'alternanza di voci clean e growl non è male, quella più greve gode anche una prestazione sufficiente, è il comparto pulito che risente di linee statiche nonchè di un'esecuzione non proprio perfetta che mina un già sottile equilibrio, servono a poco anche gli orpelli, le tastiere sono scontate cercando di apportare un quid in più che non trapelerà mai e il violino è presenza sporadica che poco incide sull'emotività di brani viaggianti col freno a mano tirato.
Brevi sprazzi di lucidità sono presenti in episodi quali "Behind The Mirror Of The Winter’s Fall" e "Moonlight Snakes" ma la situazione è deficitaria, non possono sicuramente bastare a supportare la causa di un disco alla corda già dopo una mezz'ora e dato che ne dura cinquanta di minuti, di cui sette sfruttati per coverizzare "Without God" dei Katatonia estratta da quel capolavoro di "Dance Of December Souls", si evidenzia come siano purtroppo estremamente carenti d'idee.
Seppur l'intenzione dei Sideris Noctem fosse quella di muoversi su territori strabattutti in passato, avendo avuto otto anni per elaborare e concentrare i proprio sforzi il risultato racchiuso in "Wait Till The Time Is R.I.P." è modesto, mettete in conto pure una produzione pulitina ma alquanto smorta che sminuisce quel po' di piglio catchy delle tracce e i rimpianti per non aver forse atteso ancora o aver dato alle stampe un album che ha bisogno di un restiling di base aumentano.
Ho spesso apprezzato le uscite per BadmoodMan Music, stavolta però è un passo falso quello commesso, probabilmente qualche sfegatato del genere riuscirà a vedere nello stile dei Sideris Noctem un "tot" in più dando una o due chance al lavoro, di sicuro non lo consiglierei ad altri che non vivano esclusivamente di certe sonorità.

Facebook Comments