SKULLCRUSH – Skullcrush

SKULLCRUSH – Skullcrush

Informazioni
Gruppo: Skullcrush
Anno: 2009
Etichetta: Self-Released
Autore: Mourning

Tracklist:
1. Intro
2. V.R.K.O.L.A.K.
3. Bez Milost
4. Posleden Krik…
5. Nema Spas
6. Prokleta Nokj
7. Nepokor

DURATA: 21:59

SKULLCRUSH - Skullcrush Dalla Macedonia arriva a noi la musica degli Skullcrush, band che dimostra un amore per i primordi del genere thrash e che con l’omonimo album riporta indietro le lancette quando Slayer, Megadeth e Metallica erano agli albori.
Sound salutare, privo di fronzoli e ricercatezze, solo brani ricchi di quello spirito e attitudine che contraddistinguevano dischi come “Kill’Em’All” o “Show No Mercy”.
La sua breve durata, appena ventuno minuti, concentrata in sette brani in lingua madre (forse unica pecca limitante per una grossa distribuzione) ci offre un treno in corsa che smetterà di battere solo quando l’ultima nota di “Nepokor” verrà suonata.
Gli Skullcrush eseguono bene i brani, il riffing è “datato” ma piacevolissimo, così come la solistica alquanto semplice ma adatta alla proposta. Stesso discorso vale per il drumming che per quanto lineare è quello che le tracce sembrano richiedere (magari qualche variante in più poteve renderle più ricche ma il risultato sarebbe stato di egual valore?).
La voce “urlata” e spesso forzata rende incidendo sullo svolgere delle canzoni a cui dona apporto non da poco.
La produzione è di quelle che si può definire “schietta”, sporca al punto giusto ma che permette un ascolto abbastanza gradevole dei vari strumenti.
Gli Skullcrush nell’orda di band che si rifanno ai tempi andati guardano decisamente “indietro” e lo fanno con dedizione e un risultato che da loro ragione, un ascolto a questo lavoro gli appassionati dovrebbero darlo e per la lingua attivino google translator o se ne fottano lasciandosi trasportare dalle note.

Facebook Comments