SVARTNAD – En Studie I Ensamhet

SVARTNAD – En Studie I Ensamhet

Informazioni
Gruppo: Svartnad
Anno: 2010
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: http://www.myspace.com/svartnad
Autore: Mourning

Tracklist
1. En Studie I Ensamhet
2. Vinterriket
3. Amfetamin
4. Monotonisk Depravering

DURATA: 18:54

SVARTNAD - En Studie I Ensamhet Gli Svartnad sono un duo svedese composto da Tobias Lindberg (voce pulita, growl, basso, viola) e Alexander Larsson (chitarra elettrica/acustica, programming), “En Studie I Ensamhet” è il loro secondo lavoro che li vede alle prese con una tipologia di black che in questo periodo pare essere in voga, le scelte effettuate dai ragazzi affondano nell’alternative rock o depressive rock se così lo si vuol definire, che è la fortuna di band quali Svarti Loghin, i più sperimentali Lantlos e non per ultimo di quel mister prezzemolo di Neige che ci sguazza a più non posso.
Nei suoi neanche venti minuti di musica si rivela un ep ricco, forte della presenza di cambi di tempo, influenze neo-folk che si intersecano nel discerne dei brani e della capacità di sfruttare sia la voce gutturale sia quella pulita rendendo giustizia in entrambi i casi.
“Amfetamin” è l’episodio dall’animo più catchy, la presenza di Casja Larsson con la sua voce dolce e intrigante lo trascina al limite col pop più raffinato, l’opener “En Studie I Ensahmet” ingloba tutte le caratteristiche citate in antecedenza dando prova anche di possedere in sé una carica espressiva non da poco, molto bello l’ingresso della viola a dare vivacità al sound già di particolarmente frizzante.
Sua naturale consecuzione sembra essere la conclusiva “Monotonisk Depravering” che dopo aver aperto le porte con un intro pianistico torna a solcare i territori esplorati proprio da quella composizione affrontando in maniera equilibrata lo svolgersi di parti grigie, celate dal velo acustico, con altre maggiormente corrosive.
“Vinterriket” si differenzia al cospetto delle altre per un approccio sfrontato, la melodia è sempre in primo piano ma stavolta le soluzioni acustiche vengono messe di lato preferendo un sound più rude, si ripresenteranno sul finire d’essa dopo un breve ponte creato da un’apertura vocale in clean per poi riprendere con il ritmo incalzante iniziale sino al concludersi.
Quattro tracce che non vi è dubbio siano per le soluzioni usate derivative o comunque ispirate dagli act chiamati in causa in testa, il duo accompagnato in questo caso da Pontus Landgren alla batteria si è rivelato però maturo nel metterle in piedi e proporle fornendo loro piglio e sprazzi di personalità che saranno le basi fondamentali su cui costruire il proprio futuro.
Chi segue la scena post/black dovrebbe dare una possibilità agli Svartnad, “En Studie I Ensamhet” lo troverete in free download direttamente sul myspace della band, un motivo in più per non farsi scappare l’occasione.

Facebook Comments