TARPITORCHESTRA – Dead Horse Gallop

Informazioni
Gruppo: TarpitOrchestra
Titolo: Dead Horse Gallop
Anno: 2011
Provenienza: Oulu, Finlandia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: http://tarpitorchestra.com
Autore: Mourning

Tracklist
1. The Rock Will Roll
2. Dead Horse Gallop
3. Wrong Way Norris
4. Moonshine Wonderstate
5. Dawn Of A New Day

DURATA: 26:33

TARPITORCHESTRA - Dead Horse Gallop Un solo anno di distanza e la formazione finnica dei TarpitOrchestra capitanata dal chitarrista Toni Tervonen torna alla carica, è stato infatti pubblicato il successore del buon “No Train No Gain”, sempre in formato ep, intitolato “Dead Horse Gallop”.
La band sembra vivere costantemente una rivoluzione interna, ancora una volta la line-up ha subito cambiamenti che l’hanno stravolta dato che sia il bassista Sami Niemela che il cantante/chitarrista Matti Honkala hanno ceduto il proprio posto ai rispettivi Mika Vierimaa e Anssi Vieruaho, ci saranno state altre svolte?
Il sound non si è particolarmente distanziato da ciò che hanno rilasciato nel recente passato, la combinazione che forma la base solida e che fa da linea guida alla muscolatura sonora del combo è formata da riffing stoner/southern, divagazioni che si tingono di bluesy con le venature metalliche che lasciano decisamente più spazio a un flavour seventies e alcolico che a prima botta colpiscono nel segno come avviene nella doppietta che vede succedersi “Dead Horse Gallop” e “Wrong Way Norris”.
Il carico di groove continua a lasciare il segno, impossibile non pensare alla figura anselmiana dei Down nella versione più sabbath oriented ascoltando “Moonshine Wonderstate” e quell’alone più scuro e intenso viene perpetuato in “Dawn Of A New Day”.
Si nota che Tervonen & Soci abbiano comunque voluto infilare una dose massiccia di additivo rock, le tracce hanno ancora una volta la capacità di arrivare all’ascoltatore senza cambiare di marcia con frequenza ma sfruttando soluzioni anche conosciute che non perdono nel corso degli anni il loro appeal, il riffing è pregevole e la voce di Anssi ha quel graffio che ci sta alla grande.
Ciò che mi chiedo è: riuscirà questo progetto a trovare una forma stabile? Mi auguro di sì, questo monicker sta confermando a piccoli passi di voler mettere a segno il colpo che vale, è quindi l’ora di dare alle stampe un bel full a chiusura di un primo ciclo compositivo ben più che positivo e consigliato a qualsiasi amante dello stoner/metal.
“Dead Horse Gallop” è un tassello che affina e arricchisce le credenziali sinora dateci in pasto dai TarpitOrchestra, l’acquisto e il supporto sarebbero cosa gradita.

Facebook Comments