TAUNTED – Bleeding Black

TAUNTED – Bleeding Black

Informazioni
Gruppo: Taunted
Anno: 2009
Etichetta: Self-released
Autore: Mourning

Tracklist:
1. One Demon At A Time
2. Dead Buried
3. Darkened Eyes
4. Blood Washed Skin
5. The Floating Ghost
6. Victim
7. Lucifer
8. Old Man Gloom
9. Bloodline
10. The Candle Burns Black

DURATA: 46:54

Band Bay Area , seppur attiva dai primi anni ’90 che non andò oltre la produzione di due demo in quel periodo lasciando che fosse il post 2000 a dar luce ai primi vagiti corposi.
“Bleeding Black” è l’ideale successore del loro debut targato 2006 “Zero”.
Il thrash metal proposto dai ragazzi è chiaramente influenzato da band di stampo classic (loro stessi citano Iron Maiden, Judas Priest e King Diamond), ed è quindi caratterizzato da una forte impronta melodica che ne costituisce l’anima essenziale per lo sviluppo dei brani.
E’ anche vero che se uno ascoltasse “Darkened Eyes” potrebbe pensare d’aver messo su un cd degli Annihilator per il suo piglio chitarristico e la capacità di mischiare le ritmiche thrashy a quel piglio classicamente Heavy, spiccano così brani come l’opener “Dead Buried” che ha incastonato all’interno una soluzione solistica di richiamo Priest, “Blood Washed Skin” per la sua carica esplosiva, una prepotente e accattivante “Lucifer” e la trascinante “Old Man Gloom”.
Una formazione che sa quello che vuole e ha le armi per realizzare il progetto, la voce di Serrano è perfetta sia nelle parti più evidentemente graffiate/roche sia quando apre le corde vocali lanciandosi in clean, le due asce Genoni/Gower tengono bene ritmicamente fornendo in fase solistica una prova di carattere con scelte indovinate.
L’asse che costituisce il terreno solido su cui impostare i pezzi vede Henry Moreno alla batteria e Pete Aguilar al basso, calzanti, efficaci evitando magari di far i funamboli, sfruttando spesso soluzioni anche semplici ma che danno il giusto peso alla loro prestazione.
“Bleeding Black” è un disco equilibrato che verrà accolto con piacere da chi ascolta speed/thrash proprio per la sua genuinità e la voglia che trasmette, ascolto consigliato.

Facebook Comments