THE PROVIDENCE – The Bloody Horror Picture Show

THE PROVIDENCE – The Bloody Horror Picture Show

 
Gruppo: The Providence
Titolo: The Bloody Horror Picture Show
Anno: 2013
Provenienza: Italia
Etichetta: Black Widow Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Youtube

 
TRACKLIST

  1. Daughter (Dovevi Essere Mia)
  2. In Providence We Trust
  3. Eaters
  4. The Ripper
  5. Le Streghe
  6. Your Father… The Devil
  7. Rosemary
  8. Death Does Us Apart
  9. Hell On Earth
  10. Horror Macumba
  11. Here Is Johnny
  12. In Providence We Trust [versione estesa]
DURATA: 55:45
 

Bloody Hansen e il suo progetto The Providence sono già stati ospiti di Aristocrazia in due occasioni ("The Seven Gates Of Providence" e "Horror Music Made In Hell") ed entrambe le volte fu il sottoscritto a scrivere della musica prodotta dall'artista sardo. Il 2013 mi ha dato l'occasione di avere fra le mani un terzo lavoro, stavolta supportato da un'etichetta di settore a noi nota qual è la Black Widow Records. Il titolo del disco in questione è "The Bloody Horror Picture Show".

La musica dell'autore nostrano continua a nutrirsi di suoni alla Death SS, Mercyful Fate e Goblin, miscelando le atmosfere da colonna sonora horror con quelle più ruvide e sferzanti del metal, divertendosi poi a movimentare il tutto con quel tocco elettronico che non guasta. Vengono proposte così tracce dall'aura scura e soffocante come "Le Streghe" e "Your… Father The Devil", trovando l'equilibrio fra le varie componenti del sound nelle ancor più centrate "Death Does Us Apart" e "Hell On Earth". Quest'ultima è arricchita dalle presenze di ben tre membri degli Impero Delle Ombre: i due fratelli John e Andrea Cardellino (rispettivamente voce e chitarra solista) e Ilario Suppressa (chitarra solista).

Le buone idee in casa The Providence non mancano di certo e altri episodi non dispiacciono affatto, aggiungendosi alla lista delle note positive: "The Ripper", dall'animo heavy metal, alla quale partecipano Francesco "Felis Catus" Cucinotta come ideatore dell'introduzione di sintetizzatore e Christian Scarponi (Cadaveria) nel ruolo di chitarrista solista; la versione estesa di "In Providence We Trust", adornata dalle tastiere, stavolta realizzate da Luca Alfieri (Kronium e From Dust Funeral) .

Ascoltando "The Bloody Horror Picture Show", sicuramente c'è la sensazione d'impattare con un qualcosa di conosciuto: è inevitabile, a causa degli svariati rimandi all'operato di alcuni grandi nomi, ma per un appassionato del genere ciò non può che risultare piacevole. Andrebbe invece forse rivista leggermente la lunghezza degli spezzoni (non sto a citare le pellicole dai quali sono stati tratti, in quanto decisamente note) utilizzati per alimentare la smania d'orrore che dà introduce e percorre i pezzi, che talvolta risultano essere lievemente ingombranti .

La realtà di Bloody Hansen è in piena crescita. Le basi sono ormai solide e non rimane quindi che attenderci ulteriori migliorie in un prossimo futuro, tenendo conto del fatto che anche allo stato attuale mi sento di consigliarla a chiunque decida di avventurarsi in un mondo fatto di angoscia, tenebre e morte. La nera passione comincia a dare i buoni frutti sperati.

 

Facebook Comments