THE SUNBURST – Tear Off The Darkness

THE SUNBURST – Tear Off The Darkness

 
Gruppo: The Sunburst
Titolo: 
Tear Off The Darkness
Anno: 2014
Provenienza:   Italia
Etichetta: Red Cat Records
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Follow Me
  2. Something Real
  3. The Flow
  4. Be Yourself
  5. Left Behind
  6. Unforgiven
  7. Another Day
  8. Rising
DURATA: 34:56
 

I liguri The Sunburst si presentano al pubblico con una prima uscita moderna, orecchiabile e varia nell'esposizione. Il quartetto nostrano ha da poco pubblicato "Tear Off The Darkness" per Red Cat Records e ha messo in piedi otto pezzi in cui grinta e melodia vanno spesso a braccetto, combinando una serie d'influenze provenienti soprattutto dal suolo statunitense. Non sempre tutto gira come dovrebbe, ma la vena compositiva in possesso dei Nostri è buona, così come la capacità di evitare alleggerimenti del suono superflui e ritornelli sin troppo smielati.

I The Sunburst sanno di Alter Bridge e Shinedown, in un paio di occasioni si rifugiano nel grunge di Seattle e in altri momenti — seppur alla lontana — conducono a sé il nome degli Skid Row. Si dichiarano usando toni passionali e riflessivi, mantenendo l'atmosfera che li circonda di un colore grigio costante, atmosfera perfettamente rappresentata nella copertina e dalla quale sembra vogliano in parte ribellarsi e in parte venirne inghiottiti. Si esprimono tramite una visione realista e proprio per questo cromaticamente ombrata ("Be Yourself" è un motto secolarmente tirato in ballo come chissà quale atto di rivolta e che il più delle volte si è piegato alla volontà dei controllori politico-mediatici) che congiunta alle note acquisisce la prestanza per reagire a quest'apparente stabilità passiva.

I musicisti in questione hanno dato vita con "Tear Off The Darkness" a un disco non perfetto: qualche sbavatura c'è e "Another Day", moscia e un po' ruffianotta, è per il sottoscritto l'anello debole della sua scaletta, tuttavia contiene quelle tre o quattro canzoni potenzialmente indicabili come hit ("Follow Me", "The Flow", "Unforgiven" e "Rising"), adatte a far presa sugli ascoltatori dell'ambito rock-metal attuale e possibilmente esportabili anche al di fuori dei nostri confini nazionali. Sono da tenere d'occhio.

Facebook Comments