THE UNHUMAN THORN – Sacro-Kvltus Dementis

THE UNHUMAN THORN – Sacro-Kvltus Dementis

 
Gruppo: The UnHuman Thorn
Titolo: Sacro-Kvltus Dementis
Anno: 2016
Provenienza: Cile
Etichetta: Symbol Of Domination Productions / Base Record Production
Contatti:

Facebook  Soundcloud  Youtube

 
TRACKLIST

  1. Sacro-Kvltus Dementis
  2. Nova-Inquisition
  3. Obsceno Ritual A La Autodestrucción
  4. Through The Endless Death
  5. My Own Damnation
  6. Slaves Ov Perpetual Pain
  7. Into The Abomination Cult
  8. The Fall Ov The Weaker
  9. As We Create, We Destroy
DURATA: 40:19
 

Progetto solista cileno di Baal, i The UnHuman Thorn nascono nel 2008 e sino al 2016 hanno avuto all'attivo un solo demo di tre tracce intitolato "Eradication Process", rilasciato nel 2014. Lo scorso anno hanno poi pubblicato il primo disco "Sacro-Kvltus Dementis" e il black metal — perché di black si tratta — dell'artista sudamericano si rivela subito per ciò che è: infilando uno dietro l'altro brani di stampo raw e classico, all'interno dei quali si alternano sfuriate in blast beat e tempi medi, è possibile percepire chiaramente sia l'influenza della scena scandinava che di quella est europea, così come l'arma estremamente fascinosa della componente luciferina.

Melodie infiammate e prestazioni vocali da posseduto si fanno strada nei quaranta minuti trasudanti odio che, per quanto imperfetti e in un paio di circostanze anche prevedibili nello sviluppo, esplodono inumani e maligni nella parte iniziale della scaletta; dalla prima traccia eponima alla quinta "My Own Damnation". Successivamente si assiste a una lieve flessione qualitativa in zona centrale, sino alla conclusione in crescendo di cattiveria della spietata "As We Create, We Destroy".

"Sacro-Kvltus Dementis" è il lavoro perfetto per chi giornalmente si ciba di pane e black metal, senza pretendere più di quanto già sviscerato delle decadi precedenti, riuscendo così a godersi senza troppi problemi le produzioni odierne. Non sorprende, ma può sicuramente piacere.

 

Facebook Comments