THORYBOS – Monuments Of Doom Revealed

 
Gruppo: Thorybos
Titolo:  Monuments Of Doom Revealed
Anno: 2012
Provenienza:  Germania
Etichetta: World Terror Committee
Contatti:

Sito web

 
TRACKLIST

  1. Anadolu Kavagh (Intromancy)
  2. Bones
  3. Apololeka
  4. Orgiastic Rites Of Bacchanalia
  5. Blood Libation
  6. Iudaea Capta
  7. Downfall Of Masada
  8. From The Depths Of Desolation
DURATA: 27:12
 

I Thorybos sono una ferale creatura black/death che invece di gettarsi in pasto all'audience rilasciando da subito un primo album, scelta molto comune al giorno d'oggi, ha inanellato una serie di demo, ben cinque, prima di fare il grande passo e produrre "Monuments Of Doom Revealed".

La formazione tedesca è di quelle che non ama fare prigionieri, nessun tipo di lungaggine, no ai fronzoli e le melodie particolari, sono il caos e il ribollire del sangue nell'oscurità che alimentano i ventisette minuti scarsi del disco. Già caos, il nome Thorybos del resto è un termine greco similare a rivolta e tumulto, azioni che comprendono in sè spesso l'elemento caotico, non è quindi un caso che troviate affinità con band che fanno del suono guerrigliero ed estremamente marcio il proprio marchio di fabbrica: i classici Blasphemy e Black Witchery, tra l'altro compagini citate nei ringraziamenti posti nel libretto e nei quali potrete leggere un altro paio di nomi che sicuramente incrocerete durante l'ascolto di questo lavoro.

Che l'attitudine sia quella lo si intuisce da un lato dal sound che gode di ritmiche incalzanti e pachidermici rallentamenti, una prestante marcia intrisa di dinamiche per lo più semplici e non sempre efficacissime nello sviluppo dell'unico obbiettivo da raggiungere, vale a dire un quantitativo di violenza e bastardaggine blasfema adeguata al genere, brani come Iudea Capta e "From The Depths Of Desolation" rappresentano l'essenza stessa delle soluzioni imposte dai Thorybos; dall'altro si aggiunge infatti anche l'ormai nota decisione di affibbiarsi pseudonimi esageratamente lunghi e altisonanti che ovviamente si basano sull'utilizzo di cliché su cliché e cattiveria gratuita: Gasmasked Flagellant Of The Innocent (basso), Darklord Of The Distraught Black Mass (chitarra), Deathpriest Goatcommander Of Black Abyss And Morbid Bestiality (batteria) e V. Tyrant Of Necrocracy And Clandestine Blood Cult Inauguration (voce), compresa l'antifona?

La produzione non è perfetta ed è giusto che sia così, se avessimo voluto inserire nello stereo musica pulita e da scolaretti non si sarebbe rivolto lo sguardo in questa direzione, pertanto con tutti i limiti che "Monuments Of Doom Revealed" si trascina con sé, il più evidente è la staticità di fondo che impregna i pezzi, vi consiglio comunque di dare loro una possibilità. Se siete follemente appassionati di questa tipologia di metal estremo, non credo avrete problemi nel trovare nei Thorybos qualcosa di vostro gradimento.

 

Facebook Comments