TRANSPORT LEAGUE – Napalm Bats And Suicide Dogs – Aristocrazia Webzine

TRANSPORT LEAGUE – Napalm Bats And Suicide Dogs

 
Gruppo: Transport League
Titolo: Napalm Bats And Suicide Dogs
Anno: 2015
Provenienza: Svezia
Etichetta: Metalville
Contatti:

Facebook  Youtube

 
TRACKLIST

  1. Hallelujah Vampire
  2. Black Mountain
  3. New Bomb War
  4. Kill, Kill Faster
  5. Burning Bible
  6. Bag Of Bones
  7. Pussy Law
  8. Only For Fear
  9. The Goddess And The Mad Man
  10. Slow Fall
  11. Dark Days, Evil Ways
  12. Monster Driven
DURATA: 46:26
 

Tony Jelencovich e compagni tornano a farci visita, dopo averli incontrati nel 2013 in occasione del loro quinto album "Boogie From Hell", quando scambiammo anche quattro chiacchiere con lo stesso Jelencovich. "Napalm Bats And Suicide Dogs", uscito nel 2015, è il degno successore di quella energica botta di vita.

I Transport League non hanno fatto la muta: ci si attendeva un disco ricco di ottani e groove, con un discreto piglio melodico e una serie di ritornelli adatti ad accaparrarsi la simpatia dell'ascoltatore e per ciò che riguarda questi parametri non ha deluso. In scaletta non mancano infatti quei pezzi perfetti per shakerarsi in pista o godersi una serata all'insegna di alcol e relax in compagnia di amici come "Hallelujah Vampire", "New Bomb War", "Kill, Kill Faster", "Burning Bible", "Bag Of Bones", "Pussy Law" e "The Goddess And The Mad Man".

Fin qui tutto sembrerebbe andare per il meglio, del resto come accennato la formazione conosce il proprio mestiere, lo sa svolgere ed essenzialmente non incontra problemi, senonché pare sia venuta leggermente meno una parte di varietà compositiva — mai eccessiva, tuttavia in grado di rendere ancora più appetibili e goderecci i brani di "Boogie From Hell" — e che gli Scandinavi abbiano stranamente deciso di forzare in ambito vocale, con un Tony nel complesso decisamente più aggressivo e meno seduttivo rispetto al recente passato. Aver puntato su tali soluzioni ha sicuramente snellito e reso più diretto l'approccio della band, non facendo di certo perdere l'appeal di cui era in possesso, ma al tempo stesso ha conferito al lavoro un'omogeneità che sul lungo corso potrebbe fargli perdere qualche punto.

Veemenza, suono scuro, denso (pregevole il lavoro in fase di produzione di Pedro Ferreira presso gli Spin Road Studios) e tanta, tanta energia: la ricetta è semplice, il divertimento garantito. Questo è "Napalm Bats And Suicide Dogs", questo erano e sono i Transport League.