TRIPPY WICKED & THE COSMIC CHILDREN OF THE KNIGHT – Movin On

 
Gruppo: Trippy Wicked & The Cosmic Children Of The Knight
Titolo: Movin On
Anno: 2009
Provenienza: Inghilterra
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Soundcloud

 
TRACKLIST

  1. Movin On
  2. Sea Shanty
  3. Fire
  4. Southern
  5. Echoes
  6. Innocence
  7. Not What You Know
  8. Clothes On My Floor
  9. The Water
  10. Because Of You
DURATA: 52:39
 

Band inglese dal nome lungo e psichedelico, suona uno stoner doom che attinge dai Black Sabbath e gli Electric Wizard, solo per citare alcuni padri da cui trarre linfa, forgiano però i riff in chiave rocciosamente rock. "Movin On" è il loro debut album, dieci tracce di pura adrenalina che scandiscono melodie degne di veri e propri trip oltre la dimensione conosciuta e attimi d'acidità pura. Creatura multisfaccettata che unisce ventate di deserto a cieli stellati, attimi ampi quanto galassie e note profonde come abissi.

Nelle tracce non vi sono schemi pre-dettati solo tanta ispirazione genuina e la voce a ricamare sopra le basi trame esaltanti. I brani più animati come la title track "Movin'On", "Sea Shanty", "Not What You Know" o "The Water" tendono a spingere lasciando che sia la parte più stoner a prender vita nel loro brio scuro ricordando i trascorsi della prima era Homme e quella di Yamamoto rispettivamente nelle band madri Kyuss e Soundgarden.

Le lunghe "Echoes", Fire", "Innocence" e "Because Of You" esaltano invece il lato più doom e la psichedelia che rimanda la mente verso varianti lungimiranti esplorate da Pink Floyd e Hawkwind (lo space rock vi dice qualcosa?). Il disco è composto in modo che le componenti siano talmente ben amalgamate da risultare naturali ed il processo di sviluppo alquanto personale le avvalora. Non è un genere semplice da assimilare soprattutto se non si ha un certo feeling con la natura più classica, quella che ha fatto scattare la scintilla ed ha creato ciò che ai nostri giorni ascoltiamo nelle più disparate versioni e tendenze, molto di questo dipende dal lavoro dei singoli, le loro scelte influenzeranno la fluidità e fruibilità della proposta.

In questo caso ci troviamo dinanzi una struttura dove ogni parte è calibrata e ben coordinata, basso e batteria sono dinamicamente ineccepibili, Dicky Wicked e Chris West sfruttano bene i loro strumenti fornendo dei veri e propri assist su cui Trippy Pierre con una facilità disarmante monta il suo riffing lasciando alla sua ugola il compito di completare questo quadro praticamente perfetto.

I Trippy Wicked & The Cosmic Children Of The Knight con il loro "Movin'On" vi condurranno in mondi che non avete ancora visitato, lasciate che la loro musica vi prenda per mano, che il Rock sia con voi!

Facebook Comments