UNCION – Via Tenebrae… Gloria In Excelsi

UNCION – Via Tenebrae… Gloria In Excelsi

 
Gruppo: Uncion
Titolo:  Via Tenebrae… Gloria In Excelsi
Anno: 2010
Provenienza:  Messico
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Nemesis 666
  2. Praefectvs Sexagintasex Onis Bael!!
  3. Via Tenebrae… Gloriam In Excelsi
  4. In Amentia Cum Tetragramathon!
DURATA: 09:50
 

Vengono dal Messico e sono devoti al credo dell'old school death gli Uncion, il loro unico lavoro, il demo "Via Tenebrae… Gloriam In Excelsi" pubblicato nei mesi iniziali di questo 2010, raccoglie appena dieci minuti di musica, ma a cui ogni old schooler dovrebbe dare l'occasione di girare nel proprio stereo.

Dopo l'iniziale intro "Nemesis 666" è con "Praefectvs Sexagintasex Onis Bael!" che le danze si aprono all'insegna della blasfemia. È il classico satanic death che fra violenza e discreta scelta di riff tanto piace a chi conserva un buon ricordo dei primi anni Novanta. Il percorso viene poi approfondito dalla successiva traccia che dà titolo al lavoro condita da back vocals evocativamente nere che idealmente s'incastrano all'interno di un circolo tritacarne, supportando l'astioso e massiccio growl del cantante Marco Velázquez.

Marcio e grondante d'odio anti-religioso, porta avanti il messaggio anche la conclusiva "In Amentia Cum Tetragramathon!" mostrando una presa forte anche quando il ritmo allenta puntando maggiormente su un approccio di stampo groove.

In certi casi chi se ne frega se il prodotto sia derivativo o meno, l'importante sta nel quantitativo immane di emozioni nere trasmesse e quando una band ti regala dieci minuti di headbanging scatenato in tal maneira li prendi e accetti per quel che sono augurandoti di poter ascoltare al più presto una produzione di durata più estesa.

Se adorate band come Incantation, Deicide, Immolation, Asphyx, Dead Congregation e Blaspherian, tutta roba leggera e per educande per intenderci, gli Uncion di sicuro entreranno a far parte della vostra collezione, del resto l'attitudine è quella giusta e il suono pure.

Facebook Comments