UNDER DESTRUCTION – Determined

UNDER DESTRUCTION – Determined

Informazioni
Gruppo: Under Destruction
Anno: 2009
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: www.myspace.com/underdestruction
Autore: Mourning

Tracklist
1. Determined
2. Words Of A Madman
3. What Do You Want
4. Chaos
5. Day Of Resurrection
6. The End

DURATA: 32:59

UNDER DESTRUCTION - Determined Formazione thrash metal olandese, messa in piedi nel 2004 dall’unione di due amici è poi diventata un progetto dapprima dedito alle cover e che ha subito molteplici cambi in line-up sino a quando ha trovato una propria dimensione metal.
Nel 2009 gli sforzi si concretizzano pienamente dando vita all’album di debutto “Determined” che succede in ordine di tempo all’ep “Words Of A Madman” del 2007 e al primo demo risalente al 2005.
L’influenza dei Metallica è palesata in più riprese nel sound che gli Under Destruction ricreano, una sufficiente dose di groove, qualche accelerata a irrobustire le trame, tocchi che si direzionano sull’heavy impact e tanta adrenalina.
In fine dei conti la proposta è alquanto semplice come formula, i frutti che ne vengono fuori però son canzoni che hanno al proprio interno sia uno spirito catchy sia delle buone ritmiche coinvolgenti, episodi quali “Determined”, “Words Of A Madman”, “Chaos” e “Day Of Resurrection” non sono prive di pecche ma inquadrano la strada che la band potrebbe sfruttare per migliorarsi attenuando in primis la derivazione dagli act da cui attingono.
Stesso discorso vale per le linee vocali interpretate con cura ma con una incisività a tratti carente e che troppo prende spunto dall’Heitfield d’annata, non è detto che sia una pecca per forza dato che in tanti si cimentano sfruttando certe soluzioni, un po’ di personalità gioverebbe però per dare una ventata di freschezza alla prova.
Album che ci da la possibilità quindi di venire a contatto con una realtà ancora immatura ma che possiede delle potenzialità che se sfruttate in modo adeguato potrebbero regalarci un altro buon act a infoltire la schiera thrash metal.
Acerbi, da tenere d’occhio per il futuro.

Facebook Comments