UR – Black Vortex

 
Gruppo: Ur
Titolo: Black Vortex
Anno: 2017
Provenienza: Polonia
Etichetta: Arachnophobia Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Black Vortex
  2. Black Spark
  3. We Are Mortal
  4. Shed My Skin
  5. The Beckoning Silence
  6. The Last Feast
  7. Cleansing By Fire
  8. The Goddess Of The World
  9. Oblivion
DURATA: 38:20
 

Il duo degli Ur è di formazione recente e nasce nel 2015, per volontà dei membri di realtà più avviate come i Bloodthirst e i Bloodstained. La band polacca propone un black di matrice classica, che si nutre di infilitrazioni heavy, thrash e lievi inflessioni di stampo doom. Dopo aver partorito nel 2016 l'EP "Hail Death", ha pubblicato il debutto su lunga distanza "Black Vortex" lo scorso anno, supportato dall'etichetta connazionale Arachnophobia Records.

La prova è onesta, ortodossa, non standardizzata e — soprattutto — non la tira per le lunghe, esprimendosi in maniera difforme, ma costantemente nera. Alle volte punta su ritmiche più veloci e incalzanti, in altre sfrutta con maggior incisività l'alternanza del cantato scream con quello di matrice più evocativa, in altre ancora diminuisce la velocità, affondando in territori più diluiti e aumentanndo così il tasso atmosferico.

Ci vengono dati in pasto diversi buoni brani, che innegabilmente rendono omaggio a tanti e conosciutissimi nomi del metal degli anni '80 e primi '90. In particolare segnalo l'accoppiata composta da "Black Vortex" e "Black Spark", "The Beckoning Silence" e il terzetto posto in coda, "Cleansing By Fire", "The Goddess Of The World" e "Oblivion".

Pur fondendo vari stili all'interno di "Black Vortex", gli Ur se la giocano in modo semplice e maligno, offrendo quasi quaranta minuti di metal composto e suonato con passione. I Polacchi insomma si guadagnano l'ascolto lottando sul campo: adesso sta a voi decidere se questo sia abbastanza oppure no.

Facebook Comments