Vastatum - Mercurial States Of Revelation | Aristocrazia Webzine

VASTATUM – Mercurial States Of Revelation

Gruppo: Vastatum
Titolo: Mercurial States Of Revelation
Anno: 2022
Provenienza: Canada
Etichetta: Avantgarde Music
Contatti: Facebook  Bandcamp  Spotify
TRACKLIST

  1. Nascent Mother Of Night
  2. Fall Within Seclusion
  3. Mortal Abrogation
  4. Upon The Dawn Of Gilded Fire
DURATA: 29:34

Quando si parla di Canada e black metal, il primo pensiero finisce quasi inevitabilmente per cadere sul Métal Noir Québécois. I Vastatum, però, provengono dalla costa opposta del paese nordamericano, per la precisione dalla British Columbia, provincia che ospita le estreme propaggini settentrionali delle Cascadian Mountains. I Nostri hanno debuttato con Mercurial States Of Revelation, rilasciato in formato digitale a febbraio 2021 e reso disponibile su CD e vinile un anno dopo dalla nostrana Avantgarde Music.

Dietro al progetto, nato nel 2020, si nascondono due veterani della scena locale, già insieme nelle fila degli Omnipotence, ovvero Wraith (Grimnyr, Vanquished) e Luzifaust (Hostium, Kafirun). Entrambi i musicisti si alternano alle voci, con il primo a occuparsi anche delle sei corde e il secondo impegnato con l’artwork di copertina e il resto della strumentazione.

Mercurial States Of Revelation si propone come un viaggio filosofico in quattro atti attraverso le continue trasformazioni che permeano l’esistente e che ne rappresentano l’essenza stessa. Sin dalle prime battute di “Nascent Mother Of Night” ci si rende conto che per i Vastatum la vicinanza alle Cascadian Mountains non è soltanto una questione geografica. Le atmosfere, il ricorso alle melodie e anche il minutaggio non banale dei brani — quattro per una mezz’ora complessiva di musica — strizzano infatti l’occhio alla scena nata nel quadrante nord-occidentale degli States agli inizi degli anni Duemila. Non mancano tuttavia passaggi meno eterei, più maligni e sulfurei in cui riff graffianti portano alla memoria la Norvegia dei primi anni Novanta, come in “Mortal Abrogation”.

In un certo senso possiamo dire che i Nostri hanno cercato di costruire un ponte tra due chiavi interpretative del genere e a mio avviso ci sono riusciti. Mercurial States Of Revelation non è certo un lavoro innovativo, ma resta un disco black atmosferico ben eseguito e tutto sommato piacevole, la cui durata contenuta riesce a non far pesare troppo la sensazione di già ascoltato di certe sezioni. I Vastatum raggiungono una abbondante sufficienza, ma considerato che non si tratta di musicisti alle prime armi avrebbero potuto fare di più, magari aggiungendo un pizzico di personalità.