VELDRAVETH – Malformations Of God

 
Gruppo: Veldraveth
Titolo: Malformations Of God
Anno: 2016
Provenienza: Venezuela
Etichetta: Evil's Records / Satanath Records
Contatti:

Facebook  Twitter  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Yetzer Ha'ra
  2. In Chaos Born
  3. Malformations Of God
  4. In Terms Of Violence
  5. Ominous Omen
  6. No Place For God
  7. Thunderstorms
  8. No Return
  9. Murder
  10. Zyklon-B In Conclave
DURATA: 56:00
 

Partiti come band di black metal duro e puro, con il passare dei dischi i Veldraveth hanno cominciato una transizione verso lidi vicini al death metal americano, ormai giunta a compimento con questo terzo disco.

Dispiace dire però che "Malformations Of God" non centra in pieno il suo obiettivo. Non si può certo imputare alla band venezuelana pigrizia o carenza di impegno. Quasi tutti i brani hanno un buon numero di passaggi, anche piuttosto impegnativi, e presentano riff di impatto e una piacevole alternanza tra parti cadenzate e accelerazioni. Non manca nemmeno il tentativo di aggiungere qualche cosa a una proposta così massiccia: tra voci femminili ("Ominous Omen"), aperture thrash-death ("Malformations Of God") e una discreta dose del vecchio sound black (l'iniziale "Yetzer Ha'ra") i Veldraveth ce la mettono tutta, senza dubbio.

Il problema di cui soffre "Malformations Of God" è dovuto al fatto che gli spunti melodici su cui si regge peccano di gusto, risultando a tratti dozzinali. In particolare mi hanno stupito gli ultimi minuti di "Thunderstorms", che da soli rendono lampante cosa non funziona: su un arpeggio di origine black metal, viene suonato un assolo che vorrebbe essere melodico, finendo però per risultare immaturo. Non scherzo quando dico che quei brevi frangenti hanno messo a repentaglio la qualità dell'album intero. Aggiungete un growl monotono e una durata eccessiva dovuta a qualche riempitivo e avrete il quadro completo di un disco con alcune imperfezioni di troppo, il classico lavoro che i difetti impediscono di apprezzare come si vorrebbe.

Vorrei aver avuto parole migliori per "Malformations Of God", purtroppo le cose che non funzionano sono evidenti e i limiti finiscono per pesare di più dei pregi. Quando il genere offre di meglio spesso e volentieri, questo ultimo lavoro dei Veldraveth non sembra competitivo abbastanza per essere consigliato.

Facebook Comments