VIOLENT STORM – Back Against The Wall

VIOLENT STORM – Back Against The Wall

Informazioni
Gruppo: Violent Storm
Titolo: Back Against The Wall
Anno: 2011
Etichetta: Autoprodotto
Provenienza: USA
Contatti:  www.violentstorm.net www.violentfacebook.com
Autore: Mourning

Tracklist
1. Back Against The Wall

DURATA: 7:21

VIOLENT STORM - Back Against The Wall Nell’aprile del 2010 avevamo avuto il piacere d’intervistare Mick Cervino, il bassista e mente che risiede dietro il monicker Violent Storm, c’aveva al tempo accennato all’uscita che sarebbe stata a tutti gli effetti la prima dopo il rilascio del secondo album “Storm Warning”, il singolo “Back Against The Wall” e dopo una discreta attesa è finalmente possibile ascoltare il brano.
Alle orecchie quello che risalta subito evidente è un cambio di sound netto, la proposta ha acquisito una componente epica e classicamente più oscura, linee orientaleggianti ne demarcano un territorio che però non sembra volersi assestare così semplicemente, è infatti evidente che anche l’approccio vocale, in passato affidato a Matt Reardon, più “caldo” nell’esecuzione, raggiunga con l’estensione acuta di George Call (Aska) altri picchi e diverse forme d’espressività, non paragonabili per la diversità stilistica con cui i due singer si cimentano nei brani.
E’ sicuramente un pezzo atipico per la produzione sinora rilasciata, non mancano le porzioni di richiamo “gipsy” e neo-classiche tanto care al background musicale di Cervino che, coadiuvato dalla brillante prestazione di Matt Thompson (King Diamond) ed esecutore anche delle parti di chitarra, ci offre un buon antipasto nell’attesa che un “qualcosa” di più succulento venga servito.
La band intanto sta per intraprendere un tour mondiale che vedrà esibire questa line-up on stage:

Mick Cervino – Basso (Ritchie Blackmore, Yngwie Malmsteen)
George Call – Voce (Aska, Omen)
Danny White – Batteria (Aska Omen)
Steve Moseley – Chitarra (Solitude Aeturnus, Concept Of God)

un quartetto di tutto rispetto, non posso quindi far altro che consigliarvi di non perdere l’occassione di gustarveli.
Attendiamo insieme il prossimo lavoro, le sensazioni sin qui emanate sono positive e “Back Against The Wall” fa ben sperare.

Facebook Comments