VOODOMA – The Anti Dogma

VOODOMA – The Anti Dogma

Informazioni
Gruppo: Voodoma
Anno: 2009
Etichetta: Resixxx
Autore: Mourning

Tracklist:
1. Prologue
2. Another Me
3. My Religion
4. One Second In Life
5. Doomsday Messiah
6. Face The Enemy
7. Jesus Crime
8. Salvation Calling
9. Black Rain
10. Warchild Lullaby
11. A Question Of Faith

DURATA: 39:36

VOODOMA - The Anti Dogma La band tedesca nata nei primi anni del duemila, dopo due album che hanno ricevuto elogi e consensi tanto da permettero loro di suonare in festival importanti quali Wacken e Ragnarok, nel 2009 prende una svolta più metallica non mutando però la natura dark emotiva che intensa i brani sciorinano.
Una maturità artistica acquisita da loro la possibilità d’esprimere con un atteggiamento catchy e dalle semplici peculiarità pensieri e note suadenti facendo più di una volta centro, sì perchè “The Anti Dogma” è un album ricco di hit, quelle che una qualsiasi radio (non italiana qui se non sei la Pausini o Ramazzotti pretendi anche che ti passino in radio? l’alternativo è troppo difficile da comprendere) potrebbe far girare in heavy rotation.
Con la passionalità dei The Cult del periodo d’oro, la raffinatezza del gothic più ricercato dei Crematory nell’uso dei synth e la vena goth dei 69 Eyes quando ancora non si erano venduti il di dietro divenendo pop-star, i Voodoma colpiscono per un’immediatezza che fa sì che le canzoni vengano assimilate subito e i chorus rimbalzino più e più volte nella testa.
Una tracklist che comprende pezzi piacevoli come “My Religion”, “One Second Life”, “Doomsday Messiah” il pezzo più bello del disco come spessore e spinta insieme alla successiva “Face The Enemy” i due episodi massicci, “Jesus Crime” dolciastra e malinconica rimanda agli Scorpions (“Send Me An Angel”?) e si potrebbe continuare perchè ogni nota ha il suo perchè in “The Anti Dogma”.
Eseguito alla perfezione, con un Michael “Micha” Thionville sugli scudi per espressività, calore trasmesso e supportati da una produzione che ha migliorato il valore in toto anche dei brani ripresentati (vedasi “Jesus Crime” già presente nel debut “Dimension V” o “Salvation Calling”), i Voodoma si possono ritenere pienamente soddisfatti del lavoro svolto.
Se aveste bisogno di una melancolica compagnia o solo di un diversivo dai vostri soliti ascolti date una possibilità ai Voodoma e al loro “Anti Dogma” che ha le carte in regola per farsi apprezzare e non poco.

Facebook Comments