WALKING CORPSE SYNDROME – Narcissist

WALKING CORPSE SYNDROME – Narcissist

Informazioni
Gruppo: Walking Corpse Syndrome
Anno: 2010
Etichetta: Self-Released
Autore: Mourning

Tracklist
1. Rotting Silence
2. Madness
3. Awakening
4. Ugly
5. Scales
6. Scars And Stitches
7. My syndrome
8. Wrong
9. Crushed
10. Path Of The Righteous And The Wicked
11. Mr.Jangles

DURATA: 39:39

WALKING CORPSE SYNDROME - Narcissist Formazione particolare quella dei Walking Corpse Syndrome, con un album già alle spalle “Forsaken” si prestano a ricalcare i palchi della scena metal con il nuovo nato “Narcissist” che di sicuro non aiuta né definisce il sound in maniera evidente.
Già perchè i ragazzi di Missoula, nel Montana, suonano un genere che è paragonabile al mare, assorbendo come affluenti le correnti musicali che la band apprezza e sviscera.
La presenza di death, industrial, nu, gothic e qualche divagazione in territori non propriamente metallici rendono la prova varia e non catalogabile a priori se non con molto sforzo (e ce n’è comunque davvero bisogno?), spingono pestando, trovano momenti ampi in cui synth, fanno la loro parte ricordando i Nocturnus e la voce si espone sia su linee classicamente growl, sia su clean soffuse che ben si accostano al suono scuro che caratterizza l’incedere di “Narcissist”.
Sperimentano giocando con le note, usano delle vere e proprie cantilene come in “Scales” a esempio, l’operato che il singer Michael Phlegm e la sua squadra portano avanti è un continuo andirivieni di sonorità che si alternano e interscambiano passando nel giro di un attimo da fraseggi estremamente death a un alternativo di presa e pienamente carico d’atmosfera, atmosfera per cui è importante quello che la tastierista Meredeath LaChryma e il bassista/violinista Prof. William Sludge riescono a dare, un apporto fondamentale nel ricamo dei brani.
“Narcissist” è un platter che ha bisogno d’esser approcciato senza remore o preconcetti, con mentalità aperta, si può godere della più che buona prestazione strumentale, degli arrangiamenti studiati e di una produzione che lo valorizza pienamente.
I Walking Corpse Syndrome con il loro lavoro possono quindi accontentare più fasce d’ascoltatori, resta comunque a voi l’ultima parola dando la possibiltà al disco di conquistarvi e non c’è modo migliore che mandarlo on air.

Facebook Comments