WALLACHIA – Carpathia Symphonia

 
Gruppo: Wallachia
Titolo: Carpathia Symphonia
Anno: 2015
Provenienza: Norvegia
Etichetta: Debemur Morti Productions
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Mother Tongue Of Heresy
  2. Arges – The River Of The Princess
  3. Fullmoon Above Fagaras
DURATA: 21:23
 

Il classico "From Behind The Light" è l'unico LP coniato da Lars Stavdal prima di chiudere i battenti del suo progetto Black Metal sinfonico Wallachia. Nel 2005, dieci anni dopo quel famoso debutto, l'artista norvegese decise di tornare in scena, componendo due dischi (usciti nel quadriennio 2009-2012) e l'attuale EP "Carpathia Symphonia".

L'impatto iniziale maestoso di "Mother Tongue Of Heresy" attiva subito il sistema motorio dell'ascoltatore, con diverse cadenze intrecciate fra loro. Le semplici trame monotone di batteria lasciano molto spazio alle atmosfere, a volte delicate. La melanconia suggerita dagli arrangiamenti orchestrali ed elettronici ci accompagna alla prossima pista, che ci racconta la sconsolata storia di una principessa: il suo pianto sembra trasformarsi in un fiume in cui si specchia l'autore della canzone; l'avanzare resinoso, il pianoforte metallico e il flauto rendono palpabile il malessere dell'immaginaria situazione. "Fullmoon Above Fagaras" chiude l'opera, riallacciandosi allo spirito del 1995, resta però con i piedi saldi nell'oggi. Il ritmo martellante, serrato e orgoglioso valorizza una lunga composizione che striscia fluidamente con molti cambiamenti di tempo ben piazzati. La struttura usata — introduzione di pianoforte, diversi temi elettrici, conclusione di pianoforte — sfrutta sapientemente la durata di dieci minuti e ne fa la chiusura ideale di questo lavoretto.

"Carpathia Symphonia" è lontano dall'essere altisonante come il debutto, impresa comunque ardua, ma è piacevole, interessante, di qualità e sarà apprezzato dagli amanti dell'oscura paganità sinfonica.

Facebook Comments