WASTED SHELLS – Imprint

WASTED SHELLS – Imprint

Informazioni
Gruppo: Wasted Shells
Anno: 2009
Etichetta: Self Released
Autore: Mourning

Tracklist

1. Imprint
2. Unstiched
3. Six feet under
4. NoMansLand
5. The Darkness

DURATA: 25:20

Creatura sveWASTED SHELLS - Imprint dese che si cimenta in un thrash moderno e dinamico che si muove sull’onda della nuova scuola che alterna momenti veloci e melodici ad aperture ultra cacthy con clen vocals a seguito, un connubio fra In Flames e The Haunted anche se di entrambe le formazioni trae il lato meno estremo e più evidentemente commerciale.
Il loro “Imprint” è fresco, godibile, si snocciola con spensieratezza lasciandosi ascoltare traccia dopo traccia.
L’opener ed anche titletrack del disco è una di quelle più dure e massicce anche se condita da una notevole presa melodica e da partiture che si basano su mid tempo’s accelerati e qualche breve decelerazione a monoliticizzare il sound nulla di nuovo all’orizzonte ma fatto bene, con “Unstiched” il tiro cambia e si porta su lidi estremamente catchy mantenendo alcune delle caratteristiche di base ma subendo l’uso della clean che per quanto buona allenta sin troppo un brano che senza forse avrebbe avuto esito migliore.
“Six Feet Under” è un brano lento simil ballad, più connessa al lato emotivo che a quello strumentale mancando dell’intensità propria del metal si lega più ad un’evoluzione quasi pop del genere, ben suonata e costruita ma che poco ha che vedere col mondo metallico se non per qualche breve innesto di voce incazzata.
Con “NoMansLand” si rialzano i ritmi, molto orecchiabile e di facile presa ma con buoni spunti tocca quindi alla conclusiva e lunga “The Darkness” il compito di mettere in piena mostra le doti della band nella loro interezza, il brano si districa agilmente fra parti più intense ed altre accennatamente dure, un inserto acustico con il singer che innesta anche qui una clean sicuramente più interessante e meglio coniugata nel contesto in cui è eseguita.

Facebook Comments