WHEN ICARUS FALLS – Circles

 
Gruppo: When Icarus Falls
Titolo:  Circles
Anno: 2014
Provenienza:  Svizzera
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Sito web  Facebook  Soundcloud  Youtube  Bandcamp  

 
TRACKLIST

  1. Erechtheion
  2. The Great North
  3. Celestial Bodies
  4. NYX (Remixed)
DURATA: 28:37
 

Avevamo lasciato i When Icarus Falls non molto tempo fa con le atmosfere psicologico-mitologiche di "Aegean", ora ritroviamo i ragazzi di Losanna alle prese con un ep formato da tre tracce fresche di registrazione più la conclusiva "Nyx", "recupero" datato 2009 remixato per l'occasione. Bando alle ciance: il quintetto non ha spostato granché il baricentro del proprio operato rispetto al recente passato, fatta forse eccezione per un approccio vagamente più post-rock (legato su tutti ai God Is An Astronaut), ma il cuore pulsante degli Elvetici rimane legato agli onnipresenti Cult Of Luna: urla, chitarre enormi e lentissime, brani che non scendono sotto i sette minuti; eccezion fatta per la suddetta "NYX", solo leggermente più breve.

Il connubio tra le due correnti, quella più estrema e sofferente e quella più sognante e facente uso di tastiere e sintetizzatori, nelle mani dei When Icarus Falls risulta assolutamente convincente. Le pachidermiche chitarrone si espandono su tappeti di tastiera che gradualmente scompaiono, lasciando che siano gli effetti di sei corde a farla da padroni, per poi tornare in modo del tutto naturale a condividere la scena. Le urla di Diego Mediano si sposano ottimamente tanto con l'uno quanto con l'altro umore espresso dalla band, quasi un ponte tra le diverse emozioni.

"Circles" non è che una goccia nel mare delle produzioni sludge e genericamente "post-", ma il lavoro dei When Icarus Falls gode di una solidità compositiva che non è affatto comune, che unita alla brevità del lavoro (sono un cultore dei dischi sludge che durino meno di quarantacinque minuti, figuriamoci quando si tratta di un ep che resta sotto la mezz'ora) riesce a mescolare le stesse, solite, vecchie carte, rendendole però una mano vincente.

Facebook Comments