WITCHBURNER – Demons

 
Gruppo: Witchburner
Titolo:  Demons
Anno: 2010
Provenienza:   Germania
Etichetta: Evil Spell Records
Contatti:

Sito web

 
TRACKLIST

  1. Break The Skulls
  2. Satanic Majesty
  3. Seeds Of Evil
  4. Demons
  5. Dynasty Of Fear
  6. Stone Cold Killer
  7. Nightbreed
  8. Beheaded By The Axe
  9. Savage Intruder
  10. Raise The Blade
DURATA: 37:43
 

Questi sono i momenti in cui non so che pesci pigliare. Vi trovate con un disco in mano, lo rippate e lo importate sul vostro Ipod. Siete in treno davanti al portatile, mentre le note degli mp3 vi saettano attraverso le cuffiette nelle orecchie. Sapete che c'é qualcuno interessato a leggerne la critica ma non avete idea di cosa scrivere. É un grande dilemma! Che dite, tentiamo ugualmente? I Witchburner nacquero nel lontano 1992 e hanno appese alla parete del locale di prova parecchie foto raffiguranti membri dei tempi passati. Analizzando la scaletta della durata d'impiego, credo di dedurne che solo un chitarrista della squadra originale é ancora presente nei suoi ranghi.

"Break The Skull" é un pezzo d'entrata che mantiene la promessa data! Le note si scatenano sull'ascoltatore come un bombardamento a tappeto. Una granata thrash degna di questo nome vi esplode in faccia provocando danni ingenti e ferendovi gravemente. Le raffiche di mitragliatrice che seguono non sono altro che i riff taglienti della squadra di ritmica, aizzata dalla voce di Andy, che presta le corde vocali anche ai Nocturnal. Ora non ditemi di sentirvi al sicuro! Le prossime tracce, come "Demons" ad esempio, contengono a volte alcuni passaggi più lenti che però non tolgono neppure un poco d'aggressività all'assalto impietoso contro le fila delle vostre povere cellule auricolari. "Dinasty Of Fear" avanza in modo marziale e minaccioso come un carro tedesco della prima guerra mondiale, l'A7V. Le bocche minacciose delle sue mitragliatrici puntate verso di voi non vi lasciano tanta o, piuttosto, nessuna speranza di sopravvivere. Al più tardi quando sentirete i suoi possenti cingoli maciullarvi il corpo, saprete di avere perso. Se volessi scegliere un disco da paragonare a questo, opterei per il primo lavoro dei Guillotine scandinavi. Ecco ora anche svelato che genere di thrash suona questa squadra tedesca: quello che maldestramente è definito "old school", privo di pietà e compromessi.

Vi é sempre piaciuto sfidare la morte sul campo di battaglia del metal? Questa divisione dei Witchburner é l'avversario ideale! É assolutamente priva di pensieri artistici o di esperimenti di ogni tipo. Incontrerete solamente puro e rozzo thrash violento che vi offre la garanzia di spezzarvi il collo già martoriato da lunghe battaglie passate.

Facebook Comments