WITCHRIST – Beheaded Ouroboros

Informazioni
Gruppo: Witchrist
Anno: 2010
Etichetta: Invictus Productions
Contatti: www.facebook.com/pages/Witchrist/100601926657647
Autore: Mourning

Tracklist
1. Sorcerer Of Lightning
2. Devour The Flesh
3. Temple Of War
4. Adoration Of Black Messiah
5. The Cauldron
6. Shrine Of Skulls
7. Deathbitch
8. Judgement And Torment

DURATA: 38:41

WITCHRIST - Beheaded Ouroboros L’Oceano pacifico circonda le isole che più di tutte rappresentano il metallo della morte nell’ultima decade, l’Australia è sempre stata fucina di act devastanti devoti al verbo del marciume thrash e death, la Nuova Zelanda vi è entrata di diritto avendo sfornato negli ultimi anni dei veri gioiellini come Diocletian e i derivati Witchrist.
Quest’ultimi hanno da poco rilasciato il primo album, “Beheaded Ouroboros”, che da seguito all’infernale legnata che era la raccolta dei due demo “Curses Annihilation”.
La band è nera da far schifo, non trapela nessun tipo di luce o pallido riflesso dal sound marcescente e oscuro che il riffato fieramente battagliero inanella con un riff sporco dopo l’altro, sembra di ascoltare una commistione estremizzata di Bolt Thrower e Asphyx a cui abbiano iniettato una dose tossica di veleno per annullarne il pensiero e farli agire al pari di un rullo compressore.
Il disco è talmente spesso e fottutamente greve che il dover scegliere un pezzo in scaletta che mi piaccia più di un altro a rappresentanza di questo monolite impenetrabilmente opaco è davvero difficile, punterei sull’opener “Sorcerer Of Lightning” con l’accoppiata “Devour Flesh” e “Shrine Of Skulls” a seguire come fidi scudieri della morte.
L’atmosfera quasi mistica e retrò che si respira catapulta la mente verso ricordi dei primi anni Novanta quando demo e platter con registrazioni che molti troverebbero “discutibili” al giorno d’oggi segnavano inesorabilmente il panorama musicale estremo.
Per gli amanti dell’old school i Witchrist sono manna dal cielo, una band decisamente underground come attitudine e suono.
Se non cercate compromessi con nessuna delle forme moderne di musica che girano loro sono l’ideale, per chi li conosceva già con il precedente lavoro metterli in lista acquisti scatterà in automatico ascoltando una sola traccia di questo “Beheaded Ouroboros” sul myspace della band o solo per fiducia, certa gente difficilmente tradisce le aspettative.

Facebook Comments