WIZARD SMOKE – The Tickler

WIZARD SMOKE – The Tickler

 
Gruppo: Wizard Smoke
Titolo:  The Tickler
Anno: 2012
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: Sito Ufficiale
 
TRACKLIST

  1. Christian Cross
  2. Old Snake
DURATA: 19:43
 

Sono passati appena diciotto mesi da quando il sottoscritto ebbe il piacere di parlarvi di "The Speed Of Smoke", secondo full dei Wizard Smoke. Il quintetto d'oltreoceano torna in pista quest'anno con l'uscita dell'EP "The Tickler" che, inutile nasconderlo, prosegue sull'ottima scia qualitativa del precedente lavoro. Abbiamo a che fare con una ventina di minuti di musica racchiusi in due pezzi che quasi si equivalgono in quanto a durata e che, anche questa volta, mettono sul piatto gli elementi necessari a rendere estremamante soddisfacente questo tipo di proposta.

"Christian Cross", l'episodio di apertura, è una costruzione articolata e vagamente votata all'attitudine da jam session: il sound si mostra dapprima adrenalinico e polveroso, come nella migliore tradizione Stoner, per poi evolversi in sfiancanti rallentamenti dal sapore sabbathiano, dei veri e propri pozzi lisergici i cui fumi inebrianti intontiscono i sensi. Ad esercitare lo stesso potere di stordimento è la voce acidissima e sgolata di James Halcrow (che potrebbe ricordare le prove di Muleboy e Dixie Collins, rispettivamente dietro ai microfoni di Bongzilla e Weedeater) che accompagna anche alcune divagazioni psichedeliche di stampo floydiano. Il secondo pezzo, "Old Snake", pare invece più inquadrato, è una fantastica marcia allucinogena presentata al ritmo di aria desertica, misticismo derivante dalla sempreverde influenza del sound di Iommi ed esaltanti movenze doomiche, le quali vengono intervallate, ancora una volta, da splendide aperture psichedelico/settantiane che devono tanto anche a gente come Black Widow e Led Zeppelin.

Quando scrissi di "The Speed Of Smoke" mi dissi stupito del fatto che i Wizard Smoke non avessero alcuna label che supportasse le loro qualità: la situazione, purtroppo, non è cambiata, ma, se devo essere completamente onesto, sono ben felice di constatare nuovamente che anche tramite autoproduzione questi ragazzi sanno sfornare prodotti di ottima qualità, prodotti che farebbero sicuramente la felicità di ogni amante di questa corrente che ad essi si approcciasse. In attesa dunque di un terzo full che uscirà probabilmente nel 2013, ancora una volta esorto coloro che ricercano diligentemente e famelicamente prodotti simili a lasciarsi avvolgere dalle sinuose ed allucinogene spire dei Wizard Smoke!

Facebook Comments