AUTOPSY – Live From The Grave

 
Gruppo: Autopsy
Titolo: Live From The Grave
Anno: 1992
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: non disponibile
Contatti:

Sito web  Reverbnation  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Severed Survival
  2. Hole In The Head
  3. Fleshcrawl
  4. Torn From The Womb
  5. Bonus Track
  6. Service For A Vacant Coffin
  7. Embalmed
  8. Destined To Fester
  9. Robbing The Grave
  10. Charred Remains
DURATA: 30:00
 

Autopsy, Autopsy… sono gli americani, no? Chris Reifert era il batterista dei Death, se mi ricordo bene. È davvero così difficile trovare un disco di questo gruppo? Ovunque io domandi, il venditore mi risponde di doverlo ordinare e alla fine non arriva nulla. Bella scocciatura.

Lo scorso fine settimana, durante una scorribanda a Zurigo, ho trovato un disco live intitolato "Live From The Grave" che mi ha particolarmente ispirato con la sua copertina. La natura pirata di questo vinile mi è stata subito chiara. Tali album sono sempre da trattare con cautela; non si sa mai com'è il suono.

Beh, se non altro già questo punto mi soddisfa pienamente. Presumo che la registrazione originale provenisse dal banco di missaggio del concerto avuto luogo al Waters Club di San Pedro il 30 marzo 1991; gli strumenti si sentono tanto bene quasi quanto siamo abituati a gustarli su un prodotto inciso in studio. In particolare "Hole In The Head" è un pezzo che mi piglia fortemente, seppure la scaletta in toto sia una figata unica; lo apprezzo particolarmente nella consapevolezza che il tutto è nato davanti a un pubblico e senza aiuti tecnici di sorta. Non c'è nessun'altra occasione che permetta a una formazione di mostrare il proprio savoir-faire come su un palco.

Si tratterà pur sempre di un bootleg, ma la qualità di "Live From The Grave" non farà rimpiangere nulla al suo proprietario. Nel caso lo trovaste in un negozio, non perdetelo! Senza pensarci due volte ho registrato il tutto su cassetta e so già ora che cosa ascolterò in bus, andando al lavoro o a scuola, questo mese.

Facebook Comments